James Van Allen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Alfred Van Allen

James Alfred Van Allen (Mount Pleasant, 7 settembre 1914Iowa City, 9 agosto 2006) è stato un fisico statunitense.

Fu lo scopritore delle cinture radioattive che circondano la Terra e che dal suo nome sono chiamate fasce di Van Allen.

Egli ne dedusse l'esistenza sulla base dei dati trasmessi nel 1958 dall'Explorer I, il primo satellite artificiale americano.

Al centro James Van Allen, a sinistra William Hayward Pickering, a destra Wernher von Braun sollevano l'Explorer I.

Le fasce di Van Allen sono formate da particelle subatomiche elettricamente cariche (soprattutto protoni ed elettroni) che, provenendo dalle radiazioni solari e cosmiche, restano intrappolate nel campo magnetico terrestre o magnetosfera.

La scoperta di queste cinture radioattive fece temere che il loro attraversamento fosse molto pericoloso per gli astronauti: si pensò di far passare le astronavi sopra i Poli (dove la radioattività è minima), oppure adottare pesanti schermature.

Ulteriori ricerche dimostrarono che tale pericolo era stato sopravvalutato; e infatti gli astronauti hanno sempre attraversato le cinture radioattive.

Van Allen fu responsabile scientifico di 24 sonde spaziali comprese le Pioneer 10 e Pioneer 11.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1963 gli è stata assegnata la John Adam Fleming Medal [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) John Adam Fleming Medal Recipients
  2. ^ (EN) Gold Medal Winners
  3. ^ (EN) Space Science Award

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 93754761 LCCN: n80131454