James Stuart, I conte di Bute

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

James Stuart, I conte di Bute (16664 giugno 1710), è stato un politico e ufficiale scozzese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il figlio di Sir Dugald Stuart, II Baronetto e di Elizabeth Ruthven, figlia di Sir John Ruthven.

Nel 1684 è stato nominato sceriffo di Tarbet. Era un praticante avvocato nel 1685. Venne eletto per due volte come Commissario per Bute (1685-1693 e 1702-1703), e fu sceriffo di Argyll nel 1686.

Venne investito Consigliere della Corona per la Scozia e fu uno dei commissari per negoziare l'unione della Scozia e l'Inghilterra nel 1702. Egli è stato creato I visconte Kingarth, Lord Mountstuart, Cumra e Inchmarnock, e I conte di Bute il 14 aprile 1703. Nel 1707 si oppose all' unione tra Scozia e Inghilterra .

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di luglio 1680, sposò Agnes Mackenzie, figlia di Sir George Mackenzie e Elizabeth Dickson. Sposò in seconde nozze, Christina Dundas, figlia di Sir William Dundas di Kincavel e Margaret Edmonston. Ebbero due figli:

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 4 da giugno 1710 a Bathe fu sepolto a Rothsay, in Scozia.