James Patrick Kelly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

James Patrick Kelly (Mineola, 1951) è un autore di fantascienza statunitense. Ha iniziato a pubblicare le sue opere nel 1970 e rimane una figura importante del panorama fantascientifico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kelly si è laureato magna cum laude all'Università di Notre Dame nel 1972 in letteratura inglese. Dopo la laurea iniziò a lavorare fulltime come scrittore di proposte commerciali fino al 1977. Partecipò al workshop sulla fantascienza a Clarion due volte.

Durante gli anni ottanta, assieme al suo amico John Kessel, iniziò ad interessarsi ai dibattiti Umanismo/cyberpunk. Sebbene Kessel e Kelly fossero dalla parte degli umanisti, Kelly scrisse alcuni racconti cyberpunk tra i quali The Prisoner of Chillon (1985) e Rat (1986). Il suo racconto Solstice (1985) fu pubblicato nella raccolta Mirrorshades di Bruce Sterling.

Kelly è stato più premiato per le sue opere fantascientifiche. Nel 1995 vinse il premio Hugo per Think Like a Dinosaur e nel 1999 per 10^16 to 1. Altre sue storie hanno vinto l'Asimov's Reader's Poll e SF Chronicle Award. È andato frequentemente in ballottaggio per il Premio Nebula, Locus Poll Award e per il Theodore Sturgeon Memorial Award. Kelly ha prestato servizio presso New Hampshire State Council per le Arti fino al 1998 ed è stato alla presidenza dello stesso nel 2004.

Il suo romanzo breve Burn è stato candidato al premio Hugo 2006.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 85539119 LCCN: no2012105338