James Norrington

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Norrington
James Norrington nel primo film
James Norrington nel primo film
Universo Pirati dei Caraibi
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in La maledizione della prima luna
Interpretato da Jack Davenport
Voce italiana Danilo De Girolamo
Specie Umana
Etnia Caucasica
Professione * Commodoro della Marina britannica

James Norrington è un personaggio della saga cinematografica prodotta dalla Walt Disney Pirati dei Caraibi, parto della mente di Gore Verbinski. Il personaggio è presente in tutti gli episodi della trilogia.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

La maledizione della prima luna[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo film James Norrington viene introdotto come tenente a bordo di un vascello inglese incaricato di scortare il governatore Weatherby Swann e sua figlia Elizabeth a Port Royal, in Giamaica. È sin dalle prime scene che appare come un uomo piuttosto ambizioso e ligio al dovere.

Negli otto anni successivi, si distingue per le sue qualità agli occhi del governatore Swann e viene promosso dal rango di capitano a commodoro. Durante i festeggiamenti per la sua promozione, si dichiara ad Elizabeth, ma, a causa dell'agitazione, non accorge che lei (per via del corsetto troppo stretto) sviene e cade in acqua. Si precipita subito in suo soccorso insieme ai soldati, ma Elizabeth è già stata salvata dal pirata Jack Sparrow; riconosciutolo, Norrington dà ordine di arrestarlo ma il pirata, prendendo Elizabeth in ostaggio, riesce momentaneamente a sfuggire alla cattura. Grazie al contributo del fabbro Will Turner (segretamente innamorato di Elizabeth), Norrington riesce comunque a catturare il pirata. Quella sera, i pirati della Perla Nera attaccano Port Royal e Norrington dirige il contrattacco, senza però accorgersi che i pirati hanno preso Elizabeth prigioniera; la mattina dopo rifiuta la proposta di Will di liberare Jack per farsi rivelare dove si trova la Perla e, quindi, Will libera Jack e ruba insieme a lui la nave della Marina britannica HMS Interceptor. Norrington e i suoi si lanciano al loro inseguimento a bordo della HMS Dauntless. Qualche tempo dopo, Norrington ei suoi recuperano Elizabeth e Jack da un'isola sperduti, lasciati lì dal capitano della Perla Nera Hector Barbossa che ha portato via Will. Norrington e il governatore sarebbero intenzionati a tornare a Port Royal visto che Elizabeth è stata salvata e Jack catturato; la ragazza, però, pur di salvare Will, accetta la proposta di matrimonio di Norrington. Questi, sebbene capisca che quella della ragazza sia una scelta forzata, decide di accorrere in soccorso di Will in modo da catturare i pirati all'Isla de Muerta aspettandoli all'uscita di una grotta; i pirati, però, data la maledizione che grava sulla loro testa, giungono comunque sulla Dauntless e cominciano a prenderne possesso. Norrington, richiamato dal segnale di allarme, ritorna sulla nave accompagnato dai suoi uomini che, dopo ardui combattimenti, hanno la meglio sui pirati poiché (grazie a Jack, Will ed Elizabeth) la maledizione viene "tolta" e i nemici tornano ad essere persone normali. Qualche tempo dopo, Jack è prossimo all'impiccagione ma, all'ultimo momento, Will lo libera e anche Elizabeth si mette dalla sua parte; Norrington, stupito, si fa da parte, poiché Elizabeth dichiara apertamente i suoi sentimenti per Will, e permette anche al pirata di scappare, rinunciando momentaneamente alla sua cattura.

La maledizione del forziere fantasma[modifica | modifica wikitesto]

Nel secondo film Norrington si è dimesso dal suo ruolo ed ha lasciato Port Royal. Quando la ciurma di Jack Sparrow giunge a Tortuga in cerca di nuovi uomini, Norrington ricompare molto cambiato: non ha più il suo portamento elegante, è perennemente ubriaco, indossa abiti laceri e porta una lunga barba incolta. Veniamo a sapere che è caduto in disgrazia dopo aver ripetutamente tentato di catturare Jack e i suoi, fallendo ad ogni tentativo: per questo ha deciso di dimettersi dal suo ruolo Dopo aver tentato di uccidere Jack, viene riconosciuto da Elizabeth e decide di salpare con lei a bordo della Perla Nera. Sulla nave viene a sapere che Elizabeth ha con sé delle lettere di marca firmate da Lord Cutler Beckett, leader della Compagnia delle Indie Orientali che concederebbero il perdono a chi ha intrapreso la strada della pirateria. Viene anche a sapere che Beckett vuole a tutti i costi il forziere dove il Capitano dell'Olandese Volante Davy Jones ha racchiuso il suo cuore: raggiunge l'Isla Cruces (dove tale forziere è nascosto) e lo trova insieme a Jack ed Elizabeth; anche Will giunge sull'isola e lui, Norrington e Jack cominciano uno scontro poiché tutti e tre vogliono il forziere per ragioni diverse. Dopo un lungo scontro, Norrington, approfittando della confusione creata dalla ciurma dell'Olandese Volante sopraggiunta, trafuga il cuore di Jones (che Jack aveva tolto dal forziere) e, fingendo di volersi sacrificare per gli altri, si allontana attirando su di sé la ciurma nemica. Fuggito, viene recuperato dagli uomini di Beckett dinanzi al quale viene portato e al quale consegna il cuore di Jones.

Ai confini del mondo[modifica | modifica wikitesto]

Avendo consegnato a Lord Cutler Beckett il cuore di Davy Jones, facendo sì che la Compagnia delle Indie orientali avesse il controllo dell'Olandese Volante, Norrington viene promosso da Beckett al rango di ammiraglio e gli viene affidato il comando proprio dell'Olandese. È, però, evidente come esegua con estrema riluttanza gli ordini di Beckett. Come comandante della nave, cattura la nave di Sao Feng sulla quale ritrova Elizabeth che gli rivela che il padre di lei, il governatore, è stato ucciso (con ogni probabilità per ordine proprio di Beckett poiché era diventato troppo scomodo); di questo fatto Norrington non era al corrente, ma Elizabeth non gli perdona di essere passato dalla parte dei suoi nemici e rifiuta i suoi favoritismi, venendo rinchiusa in una cella dell'Olandese insieme alla sua ciurma (la ragazza era stata nominata Capitano da Sao Feng prima che questo morisse a causa dell'attacco dell'Olandese). Quella notte, Norrington fa fuggire Elizabeth e la sua ciurma; dopo aver baciato per la prima e unica volta Elizabeth, Norrington trattiene il sopraggiunto "Sputafuoco" Bill Turner che dà l'allarme della fuga dei prigionieri. Norrington si distrae per un attimo e viene trafitto mortalmente da "Sputafuoco". Jones, sopraggiunto, offre a Norrington un posto sulla sua nave ma il militare rifiuta stoicamente e si spegne definitivamente.

Note[modifica | modifica wikitesto]