James K. Vardaman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

James Kimble Vardaman (26 luglio 186125 giugno 1930) è stato un politico statunitense, Governatore del Mississippi dal 1904 al 1908 e senatore degli Stati Uniti d'America dal 1913 al 1919.

Conosciuto col soprannome di Great White Chief (Grande Capo Bianco), fu uno dei leader del suprematismo bianco. Ebbe a dire: "se necessario, ogni negro dello Stato sarà linciato; ciò sarà fatto al fine di salvaguardare la supremazia bianca".

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fu membro del Parlamento dello stato del Mississipi dal 1890 al 1896 nelle file del Partito Democratico.

Dopo due tentativi infruttuosi (1895 e 1899) fu eletto Governatore del Mississipi nel 1903 e rimase in carica fino al 1908.

Infine fu eletto al Senato degli Stati Uniti nel 1913 e rimase in carica fino al 1919, non riuscendo ad essere rieletto né nel 1918 né nel 1922, soprattutto a causa della sua opposizione all'entrata degli USA nella prima guerra mondiale.

Controllo di autorità VIAF: 16095440 LCCN: n81089490