James Graham, I marchese di Montrose

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Graham, I marchese di Montrose
Ritratto del marchese di Montrose, di William Dobson, 1644.
Ritratto del marchese di Montrose, di William Dobson, 1644.
Marchese di Montrose
In carica 1644 –
1650
Successore James Graham, II marchese di Montrose
Altri titoli conte di Kincardine
Nascita 25 ottobre 1612
Morte Edimburgo, 21 maggio 1650
Dinastia Clan Graham
Padre John Graham, IV conte di Montrose
Madre Lady Margaret Ruthven
Consorte Magdalene Carnegie

James Graham, I marchese di Montrose (25 ottobre 1612Edimburgo, 21 maggio 1650), è stato un nobile e ufficiale scozzese. Le sue "spettacolari" vittorie sono ricordate, nella storia militare, per la loro brillantezza tattica[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era il più giovane di sei figli e l'unico maschio[2] di John Graham, IV conte di Montrose, e di sua moglie, Lady Margaret Ruthven[3], figlia di William Ruthven, I conte di Gowrie. Studiò nel collegio di Glasgow sotto William Forrett, che in seguito fu l'istitutore dei suoi figli[4].

Nel 1626 successe al padre[5]. In seguito studiò al St Salvator's College, alla Università di St. Andrews[6].

Covenati[modifica | modifica sorgente]

Nel 1638, una resistenza si diffuse in tutto il paese, alla fine si conclude con le Guerre dei Vescovi. Firmò il Patto nazionale, ed è stato inviato a reprimere l'opposizione che sorse intorno ad Aberdeen. Insieme a William Keith, VII conte Marischal guidò una forza di 9.000 uomini in tutto il Causey Mounth per attaccare i sostenitori del re a Bridge of Dee.

Nel luglio 1639 firmò il Trattato di Berwick.

Guerre dei tre regni[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Guerra civile inglese.
Un ricordo dell'impiccagione di Montrose: Il braccio destro (visto fronte e retro) e la spada.

Il re l'ho creò, nel 1644, marchese e lo nominò Lord Luogotenente di Scozia. Un anno dopo, nel 1645, il re lo nominò capitano generale. Le sue campagne militari furono combattute in modo rapido e utilizzava l'elemento sorpresa per sconfiggere i suoi avversari, anche quando era in inferiorità numerica.

La sua carriera di vittorie è stata coronata dalla grande battaglia di Kilsyth, il 15 agosto 1645. Nel settembre 1646 si imbarcò per la Norvegia.

Tomba del marchese di Montrose.

Nel marzo 1650 sbarcò sulle isole Orcadi a prese il comando di una piccola forza. Attraversando la terraferma, ha cercato invano di sollevare i clan, e il 27 aprile è stato sorpreso e indirizzato alla battaglia di Carbisdale nel Ross-shire. Fu catturato e imprigionato a Edimburgo, e il 20 maggio condannato a morte dal parlamento. Fu impiccato il 21, con la biografia elogiativa di Wishart intorno al collo. La sua testa venne posta fuori da St Giles Cathedral (1650-1661).

L'11 maggio 1661 venne celebrato il suo funerale e collocato dentro St Giles Cathedral.

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Sposò, il 10 novembre 1629, Magdalene Carnegie (?-1645), figlia di David Carnegie, I conte di Southesk e di Margaret Lindsay. Ebbero due figli:

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ James Graham, 5th Earl and 1st Marquess of Montrose, Encyclopædia Britannica. URL consultato il 23 giugno 2013.
  2. ^ Buchan 1928, p. 20.
  3. ^ John Buchan, Montrose, Thomas Nelson and Son Ltd, 1928, p. 35
  4. ^ Buchan 1928, p. 21.
  5. ^ John Buchan, p. 36
  6. ^ Buchan 1928, p. 22.

Controllo di autorità VIAF: 7544656 LCCN: n50074090