James Fenimore Cooper

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Cooper di F.O.C. Darley

James Fenimore Cooper (Burlington, 15 settembre 1789Cooperstown, 14 settembre 1851) è stato uno scrittore statunitense, molto prolifico e popolare nei primi anni del diciannovesimo secolo.

È ricordato in particolare come romanziere, avendo scritto numerose storie di mare come pure romanzi storici, i cosiddetti Racconti di Calza-di-Cuoio (Leatherstocking Tales), che narravano la storia di un pioniere, la guida Natty Bumppo. Tra le sue opere più famose vi è il romanzo L'ultimo dei Mohicani, considerato da molti il suo capolavoro.

La gioventù[modifica | modifica wikitesto]

Cooper nacque a Burlington, in New Jersey, il 15 settembre 1789, undicesimo figlio del giudice William e dodicesimo di Elizabeth Cooper. All'età di un anno, la sua famiglia si trasferì alla frontiera del lago Otsego, nello stato di New York, dove il padre fondò un insediamento in vasti territori ancora disabitati, creando quella che sarebbe diventata la città di Cooperstown nell'attuale Contea di Otsego. Il padre era giudice e membro del Congresso degli Stati Uniti. James frequentò le scuole ad Albany e New Haven e tra il 1803 e il 1805 il College Yale. Pur essendo il più giovane studente, ne fu espulso, presumibilmente per condotta pericolosa (fece saltare in aria la porta della camera di un compagno) e per aver rubato del cibo. [1]

Tre anni dopo entrò nella Marina degli Stati Uniti; ma dopo aver compiuto uno o due viaggi a bordo di un vascello mercantile per perfezionarsi nella navigazione, diventando luogotenente, sposò Susan Augusta de Lancey (il matrimonio fu celebrato a Mamaroneck, New York, il 18 maggio 1810) e nel 1811 rassegnò le dimissioni. Sua moglie apparteneva a una delle più illustri famiglie dello stato.

Il padre William morì nel 1810, quando James aveva vent'anni, ma l'eredità che lasciò al figlio influenzò la sua intera carriera. Quasi la metà dei romanzi di Cooper parlano della conquista della frontiera e ne I pionieri suo padre appare direttamente, nelle vesti del giudice Marmaduke Temple di Templeton.

Carriera letteraria[modifica | modifica wikitesto]

Cooper si stabilì nella Contea di Westchester, il "terreno neutrale" del romanzo statunitense degli albori, e nel 1820 terminò il suo primo libro, Precauzione, un romanzo di vecchia scuola. Questo fu seguito nel 1821 da La spia, che ebbe molto successo al momento della pubblicazione, I pionieri (1823), il primo della serie di Calza-di-Cuoio, e Il pilota (1824), un'audace e impetuosa storia di mare. L'opera successiva fu Lionel Lincoln (1825), fiacca e poco attraente, seguita nel 1826 dal famoso L'ultimo dei Mohicani, considerato da molti il vero capolavoro di Cooper. Allontanatosi dall'America per visitare l'Europa, pubblicò a Parigi La prateria (1826), il migliore dei suoi libri sotto quasi tutti i punti di vista e, nel 1828, Il corsaro rosso.

Durante questo periodo il talento altalenante di Cooper sembra aver raggiunto il suo apice. Eppure le opere prodotte furono di scarso valore letterario, The Wept of Wish-ton-Wish del 1829; Le Opinioni di un Viaggiatore Scapolo del 1828 e La Strega del Mare del 1830, uno dei suoi principali racconti marinareschi. Nel 1830 difese gli Stati Uniti con una serie di lettere pubblicate dal National, un giornale parigino, contro una serie di accuse sollevate dalla Revue Britannique con la quale trascorse il resto della sua vita a scontrarsi sulla carta stampata, a volte per spirito nazionalistico, a volte per motivi personali, altre ancora per entrambi i motivi.

L'opportunità di rendere pubbliche le sue opinioni nazionalistiche sembrano non solo aver rafforzato in lui le sue convinzioni, ma avrebbero ispirato in lui l'idea di esporle al pubblico grazie alla sua arte. I suoi tre successivi racconti, I Bravo del 1831, Gli Heidenmauer del 1832 e Il Carnefice: ovvero l'Abbate di Vigneron del 1833, furono tutte espressioni dello spirito repubblicano di Cooper. I Bravo ha come scenario Venezia che viene governata da una rozza oligarchia che si nasconde dietro la parvenza della "repubblica serenissima." Tutte e tre le opere vennero accolte con successo da un discreto numero di lettori da entrambi i versanti dell'Atlantico, sebbene I Bravo subì una forte stroncatura da parte della critica letteraria statunitense.[2]

Fotografia di Mathew Brady, c.1850


Nel 1833 Cooper fece ritorno in America e pubblicò una Lettera ai miei Compatrioti, nella quale diede la sua versione della controversia nella quale era stato coinvolto e censurò aspramente i suoi compatrioti per avervi preso parte. Questo attacco ebbe un seguito ne I Monikin del 1835 e nel Democratico Americano del 1835. In seguito scrisse dei resoconti sulle sue esperienze e sui suoi viaggi in Europa, tra i quali spicca l'opera L'Inghilterra del 1837, in tre volumi, nella quale dimostra una certa vanagloria e cattivo temperamento; di seguito scriverà Costretto al Ritorno e Come ho trovato la mia Patria nel 1838, notevoli per contenere una alta idealizzazione della sua personalità.

Tutte queste opere tendevano ad accrescere il distacco tra l'autore e il suo pubblico; il Partito Whig scrisse articoli infuocati con attacchi virulenti contro i suoi giudizi, e Cooper subì una lunga sequela di citazioni per oltraggio. Dopo essere uscito vittorioso da tutti i processi, tornò al suo lavoro con il suo solito vigore raccogliendo nuovamente la popolarità. La Storia della Marina degli Stati Uniti del 1839, ebbe anche dei supplementi nel 1846 con una serie di Vite dei Celebri Ufficiali Navali Americani, a cui successe nel 1840 L'Esploratore una ottima continuazione della serie di Calza-di-Cuoio; insieme a Mercedes di Castiglia del 1840; Il Cacciatore di Cervi del 1841; I Due Ammiragli e Ali ed Ali del 1842; Wyandotte, Storia di un Fazzoletto da Tasca, e Ned Myers 1843; ed in ultimo Le Avventure di Miles Wallingford del 1844.

Dalle opere di pura fantasia, tuttavia, egli passò nuovamente alla combinazione di arte e controversia nella quale si era distinto così tante volte, e nei due Manoscritti di Poche Pagine (18451846) raggiunse uno stile molto vigoroso. La sua opera successiva fu Il Cratere, ovvero la Cima del Vulcano del 1847, nella quale tentò di introdurre un elemento sovrannaturale, alla quale seguì Il Buco nella Quercia e Jack Tier entrambi del 1848, quest'ultimo una curiosa rivisitazione del Pirata Rosso; seguirono poi Il Leone dei Mari del 1849; ed infine Le Vie dell'Ora 1850, l'ultima sua creazione.

Gli ultimi anni[modifica | modifica wikitesto]

Statua di James Fenimore Cooper

Cooper trascorse il resto della sua vita a Cooperstown, nello stato di New York (che era stata dedicata a suo padre). Morì di idropisia il 16 settembre 1851, poco dopo venne eretta una statua in suo onore.

Fortuna[modifica | modifica wikitesto]

Cooper è stato sicuramente uno degli autori americani più famosi del diciannovesimo secolo. I suoi racconti sono stati tradotti in quasi tutte le lingue europee e in alcune di quelle asiatiche. Honoré de Balzac nutriva una profonda ammirazione nei suoi confronti; Victor Hugo lo definì più grande del più grande maestro del romanzo moderno, e a questo giudizio si unì una moltitudine di lettori, incapaci di definire il loro scrittore prediletto se non "la risposta americana a Walter Scott". Da scrittore satirico e osservatore, egli è semplicemente il "Cooper che ha scritto sei volumi per dimostrare di essere bravo quanto il Signore", secondo il ritratto di Lowell; la sua enorme vanità e la sua irritabilità trovano sfogo in una specie di sorda violenza che eccede nella tediosità. Fu duramente criticato da Mark Twain, il cui malevolo e spassoso Fenimore Cooper's Literary Offences è tuttora largamente letto nei circoli accademici. Cooper è un romanziere che chiede attenzione. Le sue qualità non erano quelle del grande maestro della narrativa; ma possedeva un'immaginazione inesauribile e un'innata bravura a mescolare tra loro, con semplicità, un episodio spiacevole, una forza tragica che è nello stesso tempo genuina e potente e un considerevole talento narrativo.

La sua formazione letteraria fu scarsa; il suo vocabolario era limitato e il suo stile goffo e pretenzioso; amava moralizzare in modo trito e banale, cosa che sciupa i suoi passaggi migliori. In definitiva, tuttavia, ciascuno dei suoi trentatré romanzi possiede una certa dose di merito.

Nel 1856 il suo romanzo La spia fu messo in musica da Luigi Arditi negli anni in cui il compositore soggiornò negli Stati Uniti. Fu la prima opera lirica di un compositore italiano, e una delle prime in assoluto, ad essere basata su un testo americano.[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Opere di James Fenimore Cooper
Anno Titolo: sottotitolo Genere Argomento, ambientazione, periodo
1820 Precauzione: Un romanzo romanzo Inghilterra, 1813-1814
1821 La spia: Una storia sul terreno neutrale romanzo Westchester County, New York, 1778
1823 I pionieri: ovvero Le fonti dei Susquehanna romanzo I racconti di calza di cuoio, Otsego County, New York, 1793-1794
1823 Le avventure dei quindici: ovvero Immaginazione e cuore 2 racconti brevi scritti sotto lo pseudonimo di Jane Morgan
1823 Il pilota: Una storia di mare romanzo John Paul Jones, Inghilterra, 1780
1825 Lionel Lincoln: ovvero Il leghista of Boston romanzo Battaglia di Bunker Hill, Boston, 1775-1781
1826 L'ultimo dei Mohicani: Un racconto del 1757 romanzo I racconti di calza di cuoio, Guerra franco-indiana, Lago George & Adirondacks, 1757
1827 La prateria romanzo I racconti di calza di cuoio, Midwest americano, 1805
1828 Il corsaro rosso: Una storia romanzo Newport, Rhode Island & l'Oceano Atlantico, pirati, 1759
1828 Nozioni sugli americani: Guidati da uno scapolo in viaggio saggio l'America per i lettori europei
1829 Il pianto di Wish-ton-Wish: Una storia romanzo Connecticut occidentale, puritani ed indiani, 1660-1676
1830 La strega dell'acqua: ovvero La scrematura dei mari romanzo New York, contrabbandieri, 1713
1830 Lettera al generale Lafayette politica Francia vs. USA, il costo del governo
1831 Il Bravo: Una storia romanzo Venezia, diciottesimo secolo
1832 Gli Heidenmauer: ovvero I Benedettini, una leggenda del Reno romanzo Renania tedesca, sedicesimo secolo
1832 Niente battelli a vapore racconto breve
1833 Gli Headsman: L'Abbaye des Vignerons romanzo Ginevra, Svizzera e Alpi, diciottesimo secolo
1834 Una lettera ai propri connazionali politica I motivi per cui Cooper smise temporaneamente di scrivere
1835 I Monikins romanzo Antartico, scimmie aristocratiche, anni '30 dell'800
1836 L'eclissi memorie Un'eclissi di sole a Cooperstown, New York, 1806
1836 Paesaggi d'Europa: la Svizzera (Abbozzi della Svizzera) viaggi Escursioni in Svizzera, 1828
1836 Paesaggi d'Europa: Il Reno (Abbozzi della Svizzera, Parte seconda) viaggi Viaggi in Francia, Renania e Svizzera, 1832
1836 Con un'escursione su per il Reno, e una seconda visita in Svizzera viaggi
1837 Le sfaccettature dell'Europa: la Francia viaggi Stili di vita, viaggi in Francia, 1826-1828
1837 Le sfaccettature dell'Europa: l'Inghilterra viaggi Stili di vita, viaggi in Inghilterra, 1826, 1828, 1833
1838 Le sfaccettature dell'Europa: l'Italia viaggi Stili di vita, viaggi in Italia, 1828-1830
1838 Il democratico americano: ovvero Cenni sulle relazioni sociali e civili degli Stati Uniti d'America saggio società e politica degli Stati Uniti
1838 Le cronache di Cooperstown storia Storia locale di Cooperstown, New York
1838 In viaggio verso casa: ovvero L'inseguimento: Un racconto di mare romanzo Oceano Atlantico e costa del Nord Africa, 1835
1838 Di ritorno a casa: Seguito al viaggio verso casa romanzo Eve Effingham, New York & Otsego County, New York, 1835
1839 Storia della Marina degli Stati Uniti d'America storia storia della marina americana
1839 Vecchie corazzate storia Storia della fregata USS Constitution, prima pubbl. 1853
1840 Il pioniere: ovvero il Mare dell'entroterra romanzo I racconti di calza di cuoio, New York occidentale, 1759
1840 Mercedes di Castiglia: ovvero, Il viaggio in Catai romanzo Cristoforo Colombo nelle Indie Occidentali, 1490
1841 Il cacciatore di cervi: ovvero Il primo sentiero di guerra romanzo I racconti di calza di cuoio, Lago di Otsego, 1740-1745
1842 I due ammiragli romanzo Inghilterra e canale della Manica; l'insurrezione scozzese, 1745
1842 The Wing-and-Wing: Le Feu-Follet (Jack 'o Lantern) romanzo costa italiana, Guerre napoleoniche, 1745
1843 Autobiografia di un fazzoletto da taschino, pubblicato anche come
  • Le Mouchoir: Una storia d'amore autobiografica
  • La governatrice francese: ovvero Il fazzoletto ricamato
  • Die franzosischer Erzieheren: oder das gestickte Taschentuch
romanzo breve Satira sociale, Francia & New York, 1830
1843 Richard Dale
1843 Wyandotté: ovvero Il rifugio in collina. Una storia romanzo Butternut Valley di Otsego County, New York, 1763-1776
1843 Ned Myers: ovvero La vita come marinaio semplice biografia del compagno di Cooper in marina
1844 Alla deriva: ovvero Le avventure di Miles Wallingford. Un racconto sul mare romanzo Ulster County, New York & il resto del mondo, 1795-1805
1844 Miles Wallingford: Il seguito di Alla deriva romanzo Ulster County, New York & il resto del mondo, 1795-1805805
1844 Gli atti della Corte marziale della marina nel caso di Alexander Slidell Mackenzie, &c.
Satanstoe: ovvero I manoscritti di Littlepage, Una storia della colonia romanzo New York City, Westchester County, Albany, Adirondacks, 1758
1845 L'incatenato; ovvero, I manoscritti di Littlepage romanzo Westchester County, Adirondacks, 1780
1846 I pellerossa; ovvero, Indiani e Injin: La conclusione dei manoscritti di Littlepage romanzo Adirondacks, 1845
1846 Vite di distinti ufficiali navali americani biografia
1847 Il cratere; ovvero, Il picco del vulcano: Una storia dal Pacifico romanzo New Jersey & isole deserte del Pacifico, inizi del 1800
1848 Jack Tier: ovvero Le scogliere della Florida conosciuto anche come Il Capitano Spike: ovvero Le isolette del golfo romanzo Florida Keys, guerra del Messico, 1846
1848 La fioritura della quercia: ovvero Il cacciatore di api romanzo fiume Kalamazoo, Michigan, guerra del 1812
1849 I leoni di mare: I naviganti sperduti romanzo Long Island & Antarctica, 1819-1820
1850 The Ways of the Hour romanzo Dukes County, New York, romanzo giallo, corruzione, diritti delle donne, 1846
1850 Sottosopra: ovvero La filosofia in sottoveste commedia satira del socialismo
1851 L'arma del lago storia breve Lago Seneca Lake a New York, satira politica basata sul folklore
1851 New York: ovvero I villaggi di Manhattan storia non concluso, storia della città di New York, prima pubbl. 1864

Le fonti per questa tabella includono:

Edizioni moderne di Cooper[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni in italiano[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Italian American Experience: An Encyclopedia, ed. S.J. LaGumina (New York: Garland, 2000), p.139.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27062769 LCCN: n79059786