James Dunn (teologo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

James D. G. Dunn (Birmingham, 1939[1]) è un teologo britannico, scrittore religioso e accademico, noto per le sue opere su Paolo di Tarso.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Birmingham nel 1939, ma cresciuto a Glasgow[1], Dunn è un rinomato studioso del Nuovo Testamento, che per molti anni è stato professore di Divinity[2] presso il Dipartimento di Teologia della Università di Durham. Dopo suo pensionamento, è stato nominato Emeritus Lightfoot Professor. Ha svolto le sue attività accademiche nell'ambito della tradizione protestante ed è specializzato nelle "nuove prospettive" su Paolo di Tarso, insieme agli studiosi anglofoni Nicholas Thomas Wright e Ed Parish Sanders.

Dunn ha conseguito una laurea magistrale presso la Università di Glasgow, un Ph.D. e un Dottorato di Teologia della Università di Cambridge. Nel 2002, Dunn è stato Presidente della Studiorum Novi Testamenti Societas, la società internazionale di Studi Testamentari. Solo altri tre studiosi britannici sono stati eletti presidenti nei trascorsi 25 anni. Nel 2006 è eletto "Fellow of the British Academy".

Nel 2005 gli è stato dedicato un festschrift, con saggi scritti da 27 studiosi neotestamentari, su temi riguardanti le prime comunità cristiane e le rispettive credenze nello Spirito Santo. ( curato da Graham N. Stanton, Bruce W. Longenecker & Stephen Barton, The Holy Spirit and Christian origins: essays in honor of James D. G. Dunn, Grand Rapids, MI, W.B. Eerdmans Pub. Co, 2004, ISBN 0-8028-2822-1.)

Dunn si è associato al progetto di Ed Sanders di ridefinire il giudaismo palestinese, al fine di correggere la visione cristiana dell'ebraismo come religione di giustizia-per-opere. Una delle differenze più importanti per Sanders è che Dunn percepisce una fondamentale coerenza e consistenza nel pensiero di Paolo. Di Sanders, Dunn critica la sua comprensione del termine "giustificazione", sostenendo che l'interpretazione di Sanders soffre di una "esegesi individualizzante".[3]

Dunn è un Predicatore Metodista.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Dunn ha scritto o curato numerosi volumi e articoli, tra cui:

  • James D. G. Dunn, Baptism in the Holy Spirit (=Studies in Biblical Theology Second Series 15), Londra, SCM Press, 1970.
  • James D. G. Dunn, Jesus and the Spirit, Londra, SCM Press, 1975.
  • James D. G. Dunn, The Evidence for Jesus, Philadelphia, Westminster Press, 1985, ISBN 978-0-664-24698-3.
  • James D. G. Dunn, Christology in the making: a New Testament inquiry into the origins of the doctrine of the incarnation, Philadelphia, Westminster Press, 1980, ISBN 0-664-24356-8.
  • James D. G. Dunn, Romans 1-8, 9-16, Waco, Tex, Word Books, 1988, ISBN 0-8499-0252-5.
  • James D. G. Dunn, Jesus, Paul, and the law: studies in Mark and Galatians, Louisville, Ky, Westminster/John Knox Press, 1990, ISBN 0-664-25095-5.
  • James D. G. Dunn, Unity and diversity in the New Testament: an inquiry into the character of earliest Christianity, Londra, SCM Press, 1990, ISBN 0-334-02436-6.
  • James D. G. Dunn, The Partings of the Ways between Christianity and Judaism and their Significance for the Character of Christianity, Londra, SCM Press, 1991, ISBN 0-334-02508-7.
  • James D.G. Dunn, The Epistle to Galatians, Peabody, Mass, Hendrickson Publishers, 1993, ISBN 1-56563-036-X.
  • James D. G. Dunn and Alan M. Suggate, The justice of God: a fresh look at the old doctrine of justification by faith, Grand Rapids, Mich, W.B. Eerdmans, 1994, ISBN 0-8028-0797-6.
  • James D. G. Dunn, The Epistles to the Colossians and to Philemon: a commentary on the Greek text, Grand Rapids, Mich, William B. Eerdmans Publishing, 1996, ISBN 0-8028-2441-2.
  • James D. G. Dunn, The theology of Paul the Apostle, Grand Rapids, Mich, W.B. Eerdmans Pub, 1998, ISBN 0-8028-3844-8.
  • James D. G. Dunn (editor), The Cambridge companion to St. Paul, Cambridge, UK, Cambridge University Press, 2003, ISBN 0-521-78694-0.
  • James D. G. Dunn, general editor, editor of the New Testament; John W. Rogerson, editor of the Old Testament and Apocrypha, Eerdmans commentary on the Bible, Grand Rapids, Mich, W.B. Eerdmans, 2003, ISBN 0-8028-3711-5.
  • James D. G. Dunn, Christianity in the Making: Vol. 1, Jesus Remembered, Grand Rapids, Mich, William B. Eerdmans Publishing, 2003, ISBN 0-8028-3931-2.
  • James D. G. Dunn, A New Perspective On Jesus: What The Quest For The Historical Jesus Missed (Acadia Studies in Bible and Theology), Grand Rapids, Mich, Baker Academic, 2005, ISBN 0-8010-2710-1.
    • James D. G. Dunn, Cambiare prospettiva su Gesù, (trad. Marco Nuzzo) Paideia, 2011. (IT)
  • James D. G. Dunn, The New Perspective On Paul, Grand Rapids, Mich, W.B. Eerdmans Publishing, 2007, ISBN 0-8028-4562-2.
  • James D. G. Dunn, Christianity in the Making: Vol. 2, Beginning from Jerusalem, Grand Rapids, Mich, William B. Eerdmans Publishing, 2008, ISBN 0-8028-3932-0.
  • James D. G. Dunn, The Living Word (second edition), Minneapolis, MN, Fortress Press, 2009, ISBN 978-0-8006-6355-1.
  • James D. G. Dunn, Did the first Christians worship Jesus?, London - Louisville, KY, Society for promoting Christian knowledge, 2010, ISBN 978-0-281-05928-7.
    • James D. G. Dunn, Gli albori del cristianesimo, 3 voll., (trad. Franco Ronchi) Paideia, 2006-2007. (IT)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b John Byron, Taking time with James D.G. Dunn, 1 ottobre 2010. URL consultato l'11 febbraio 2014.
  2. ^ Cattedra chiamata "Lightfoot Professor of Divinity".
  3. ^ Articolo "Did the First Christians Worship Jesus?", recensione di Barbara Buzzard. (EN) URL consultato 07/12/2012

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 51733193 LCCN: n50024920