James Dewar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Dewar

Sir James Dewar (Kincardine-on-Forth, 20 settembre 1842Londra, 27 marzo 1923) è stato un fisico e chimico britannico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ultimo di sei figli, perse i genitori nel 1857. Traferitosi ad Edimburgo frequentò l'università locale, dove si laureò.

Nel 1875 divenne professore all'Università di Cambridge.

Principali ricerche[modifica | modifica sorgente]

Le sue ricerche si concentrarono sulla produzione del vuoto in laboratorio, sfruttando il potere di assorbimento dei gas appartenente al carbone a basse temperature. Approfondì il tema della fosforescenza dei composti chimici, e ideò un contenitore, il Vaso di Dewar, utilizzato per la conservazione dei gas liquefatti.

Alle sue ricerche in collaborazione con Frederick Augustus Abel, si deve la nascita della Cordite, esplosivo a base di nitroglicerina.

Lo studio delle basse temperature restò la principale fonte di studio di Dewar, che riuscì a realizzare la liquefazione di gas fino ad allora creduti illiquefabili, quali l'idrogeno e il fluoro, studiando le variazioni delle loro proprietà a temperature prossime allo zero assoluto.

Omaggi a Dewar nell'astronomia[modifica | modifica sorgente]

A James Dewar sono intitolati il cratere lunare Dewar e l'asteroide 9420 Dewar.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 10588893 LCCN: n97803643