James Crumley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

James Arthur Crumley (Three Rivers, 12 ottobre 1939Missoula, 17 settembre 2008) è stato uno scrittore statunitense, considerato il più importante autore di romanzi hard boiled degli anni Settanta e Ottanta.

Si diploma alla high school a pieni voti e, per qualche tempo, accarezza l'idea di una carriera sportiva nel football americano. Poi si iscrive al Georgia Institute of Technology, intenzionato ad entrare nella CIA, ma lo lascia per arruolarsi nell'esercito americano dal 1958 al 1961.

Al ritorno dal servizio militare si iscrive al Texas College of Arts and Industries, ma si trasferisce ben presto all'Università dell'Iowa, dove trova straordinari insegnanti come il poeta Richard Hugo e il romanziere Richard Yates: alla base del suo primo romanzo, pubblicato nel 1969 con il titolo Uno per battere il passo (One to Count Cadence), c'è proprio la sua stessa tesi di laurea.

Crumley è l'autore di L'ultimo vero bacio (The Last Good Kiss, 1978), considerato dalla critica uno tra i migliori romanzi hard boiled nella storia del giallo e da cui il regista Walter Hill aveva progettato di trarre un film, che non venne mai realizzato ma del quale lo stesso Crumley aveva scritto la sceneggiatura.

Oltre a numerosi racconti e romanzi, che hanno goduto di notevole successo di critica e pubblico, Crumley ha scritto molte sceneggiature e testi teatrali, in gran parte rimasti inediti. Nel 1995 scrive la prima sceneggiatura di Judge Dredd, tratto dall'omonimo fumetto e affidato al regista Danny Cannon. Ma la produzione, dopo una lunga serie di modifiche, finisce per affidare la versione definitiva a William Wisher Jr. e Steven E. de Souza.

Crumley ha insegnato per lungo tempo scrittura creativa all'Università del Texas di El Paso.

Pare che a lui sia ispirata la figura del detective Crumley, personaggio di una trilogia a sfondo hard boiled di Ray Bradbury, anche se lo stesso Bradbury ha sempre sostenuto trattarsi di una coincidenza. Affezionato frequentatore di un saloon di Missoula chiamato Charlie's Bar, Crumley ha spesso tratto ispirazione per i suoi personaggi dalla singolare clientela del locale.

Nel 1994 lo scrittore ha vinto il Premio Hammett con il romanzo L'anatra messicana, mentre nel 2002 ha vinto il Silver Dagger Award con il romanzo La terra della menzogna (The Final Country).

Scompare nel 2008 dopo una serie di gravi problemi di salute, che ne avevano alla lunga minato la pur forte fibra. Crumley si è sposato cinque volte.

Tutte le sue opere sono in corso di pubblicazione italiana, con nuove traduzioni, per Einaudi Stile Libero.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Romanzi con Milton Chester Milodragovitch[modifica | modifica sorgente]

Romanzi e racconti con C.W. Sughrue[modifica | modifica sorgente]

Romanzi con Milodragovitch e Sughrue[modifica | modifica sorgente]

Altri romanzi[modifica | modifica sorgente]

Racconti, raccolte di racconti, articoli e sceneggiature[modifica | modifica sorgente]

  • 1987 - Pigeon Shoot (sceneggiatura)
  • 1988 - Whores (raccolta di racconti)
  • 1991 - Muddy Fork and Other Things (racconti, saggi e articoli)
  • 1996 - Sorgenti calde (Hot Springs), traduzione di Silvestro Pontani, compreso in Black Kiss - 16 storie gialle (Murder for Love), Giallo Mondadori
  • 2003 - Ostaggi (Hostages), traduzione di Alfredo Colitto, compreso in Gli occhi della paura, Piemme (ISBN 978-88-384-5452-3)

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

  • 2006 - The Far Side of Jericho - sceneggiatura

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85403130 LCCN: n83068998