James Carroll Beckwith

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Carroll Beckwith

James Carroll Beckwith (Hannibal, 23 settembre 1852New York, 24 ottobre 1917) è stato un pittore statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Carroll Beckwith, come preferiva farsi chiamare, nacque nel Missouri il 23 settembre 1852, da N. M. Beckwith. Suo padre fu Commissario Generale degli Stati Uniti all'Esposizione Universale di Parigi del 1867. Crebbe a Chicago, dove suo padre aveva un'attività commerciale. Nel 1868, all'età di 16 anni, cominciò a studiare pittura alla Chicago Academy of Design con Walter Shirlaw finché il grande incendio di Chicago del 1871 non distrusse gran parte della città.

Andò quindi a vivere a New York, dove si iscrisse alla National Academy of Design (di cui, più tardi, sarebbe diventato membro), studiando con Lemuel Wilmarth.

Dal 1873 al 1878, visse a Parigi, seguendo i corsi di Adolphe Yvon[1] e studiando con Carolus Duran che lo prese insieme a John Singer Sargent come assistente per dipingere i murali del Palais du Luxembourg. Ritornato negli Stati Uniti nel 1878, diventò gradualmente una delle figure più rappresentative della pittura del suo paese. Fu professore all'Art Students League of New York dal 1878 al 1882 e poi dal 1886 al 1887[1].

Opere di Carroll Beckwith[modifica | modifica sorgente]

Nome[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b [1] Biography of James Carroll Beckwith

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 52581513