James Abbott (1807-1896)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sir James Abbott nei panni di un nobile indiano

James Abbott (Blackheath, 12 marzo 1807Ryde, 6 ottobre 1896) è stato un generale inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

James Abbott fu capitano al servizio dell'esercito inglese a Herat nel 1839. A lui venne affidata dal suo superiore, il maggiore d'Arcy Todd, la difficile missione di persuadere il Khan della città di Chiva a liberare gli schiavi di origine russa, catturati nei territori sulle sponde del mar Caspio e poi rivenduti agli abitanti della città dai più esperti mercanti di schiavi dell'Asia centrale dell'epoca, i Turkmeni. L'obiettivo era quello di togliere qualunque pretesto di avanzata e conquista di Chiva all'esercito russo, già in marcia nell'inverno del 1839 dall'avamposto di Orenburg sotto la guida del generale Perovskij. All'inizio il khan preoccupato dell'avanzata russa e con la necessità di avere aiuti esterni fu disposto a ricevere il capitano Abbott, il quale si dichiarò disposto ad andare lui stesso assieme agli schiavi a negoziare in mezzo alla steppa la ritirata dell'esercito russo in cambio della loro liberazione. Abbott non riuscì però nella sua missione di conquistare la fiducia del khan. Timido e austero, probabilmente ebbe scarse capacità nelle arti politiche adulatorie, pretese dalle abitudini dei capi tribù dell'Asia centrale. Ottenne soltanto un messaggio del khan che avrebbe dovuto portare egli stesso allo zar a Pietroburgo con le condizioni per la liberazione degli schiavi russi. Abbott durante il viaggio per Pietroburgo fu però rapito e rapinato da un gruppo di predroni ancor prima di arrivare a Orenburg. Fu liberato dagli stessi predoni dopo poco tempo per la paura delle conseguenze che ciò avrebbe avere da parte dell'esercito inglese. Egli ripartì per Pietroburgo ma ebbe poco successo. Il suo superiore, il maggiore Todd, non avendo più notizie di lui e credendolo imprigionato inviò a Chiva un altro giovane ufficiale di ventotto anni, il tenente Shakespear, il quale ottenne molto più successo e riuscì a liberare gli schiavi russi dalla città. Molto tempo dopo questi fatti, per il coraggio dimostrato, ad Abbott furono riconosciuti i titoli di cavaliere e generale, inoltre fu dato il suo nome ad una città sede di presidio: Abbottabad, nel Pakistan settentrionale di oggi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 20044815 LCCN: n82152743