Jalen Rose

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jalen Rose
Jalen Rose Knicks.jpg
Rose con la maglia dei New York Knicks
Dati biografici
Nome Jalen Anthony Rose
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 203 cm
Peso 98 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala piccola / guardia
Ritirato 2007
Carriera
Giovanili
1987-1991
1991-1994
Southwestern High School
Michigan Wolver. Michigan Wolver.
Squadre di club
1994-1996 Denver Nuggets Denver Nuggets 161 (1466)
1996-2002 Indiana Pacers Indiana Pacers 402 (5712)
2002-2003 Chicago Bulls Chicago Bulls 128 (2742)
2003-2006 Toronto Raptors Toronto Raptors 177 (2862)
2006 New York Knicks New York Knicks 26 (330)
2006-2007 Phoenix Suns Phoenix Suns 29 (108)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Jalen Anthony Rose (Detroit, 30 gennaio 1973) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA. È il figlio di Jimmy Walker[1].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Il college e il draft[modifica | modifica sorgente]

Al college Jalen Rose va a Michigan dove entra a far parte di una delle squadre di college più famose di sempre, i Fab Five, formati da tre future stelle NBA, ovvero lo stesso Rose, Juwan Howard e Chris Webber. Arrivati alla finale NCAA per due anni, nel 1992 e nel 1993, perdono la seconda finale perché Webber a pochi secondi dalla fine chiama un time-out senza averne alcuno a disposizione; ciò viene sanzionato con un fallo tecnico, il che fa perdere la partita ai Wolverines di Michigan. Rose si dichiara eleggibile per il draft nel 1994 e viene selezionato come 13a scelta assoluta dai Denver Nuggets.

Le stagioni a Denver e l'approdo ai Pacers[modifica | modifica sorgente]

A Denver Rose gioca una buona prima stagione che gli vale l'inclusione nel secondo quintetto di rookie per la stagione 1994-95. Fin dall'inizio della sua carriera però deve fare i conti con quello che sarà il suo problema principale nella lega, ovvero l'identificazione di un ruolo. Rose ha la taglia per giocare ala piccola, ma la sua volontà e le sue doti di passatore lo portano anche a giocare point guard. Nell'estate 1996, dopo due stagioni a Denver, Rose viene ceduto agli Indiana Pacers in cambio di Mark Jackson e Ricky Pierce.

I Pacers e l'approdo in finale[modifica | modifica sorgente]

La svolta per la carriera di Rose arriva quando all'inizio della stagione 1997-98 arriva sulla panchina dei Pacers Larry Bird. Con il nuovo allenatore Rose produce le sue migliori stagioni in carriera, e anche i risultati di squadra sono eccelsi. Nella stessa stagione 1997-98 i Pacers arrivano alla finale della Eastern Conference, venendo eliminati dai Chicago Bulls di Michael Jordan diretti a vincere il terzo titolo consecutivo. L'anno successivo i Pacers arrivano ancora alla finale della Conference, questa volta contro i New York Knicks. I Pacers sono nettamente favoriti, contro una squadra priva del leader Patrick Ewing, ma la prova di orgoglio della squadra di New York, elimina i Pacers in sei partite. L'anno dopo è l'anno della consacrazione per Rose; vince il premio per il giocatore più migliorato della lega; inoltre l'affiatamento con Reggie Miller arriva a tale punto che i due sono ritenuti una delle migliori accoppiate della lega. Nei play-off i Pacers eliminano i Milwaukee Bucks in cinque gare, i Philadelphia 76ers in sei gare e, nella rivincita della sfida dell'anno prima, i New York Knicks in sei partite. Per Rose questi play-off sono la consacrazione e il riconoscimento da parte di tutti dello status di stella NBA. In finale i Pacers incontrano i Los Angeles Lakers di Kobe Bryant e Shaquille O'Neal. La squadra di Los Angeles è nel complesso più forte, ma impiegano comunque 6 partite per avere ragione dei Pacers.

La partenza dai Pacers[modifica | modifica sorgente]

Nella stagione 2000-01 Larry Bird lascia la panchina e al suo posto arriva Isiah Thomas. I Pacers perdono nei play-off al primo turno contro i 76ers. Le incomprensioni tra Rose e il nuovo allenatore sono notevoli tanto che la guardia dei Pacers viene ceduta nel febbraio 2002 ai Bulls in cambio di Brad Miller, Ron Mercer e Ron Artest. Iniziano così le peregrinazioni di Rose in diverse squadre: nel dicembre 2003 viene scambiato ai Toronto Raptors con Donyell Marshall in cambio di Antonio Davis e Jerome Williams. Nel febbraio 2006 viene girato ai New York Knicks in cambio di Antonio Davis, e nell'estate dello stesso anno viene acquistato dai Phoenix Suns, squadra nella quale Rose ha militato sino all'eliminazione dai play-off 2007.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The legacy of Jimmy Walker and Jalen Rose, ESPN.com, 6 settembre 2007

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]