Jaime Sabines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jaime Sabines Gutiérrez (Tuxtla Gutiérrez, 25 marzo 1926Città del Messico, 19 marzo 1999) è stato un poeta e politico messicano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente da una famiglia di libanesi emigrati a Cuba nel 1902 e trasferitisi nel Chiapas nel 1914, nel 1945 andò a Città del Messico per intraprendere gli studi medici, ai quali si applicò per tre anni, prima di comprendere che la sua reale vocazione era la lingua e la letteratura spagnola. Studiò quindi all'Università Nazionale Autonoma del Messico, dove nel 1949 ottenne la laurea presso la facoltà di Lettere e Filosofia.

Oltre a dedicarsi alla poesia, ha preso parte attiva alla vita politica del suo Paese, ottenendo l'elezione a deputato federale del primo distretto del Chiapas dal 1976 al 1979 e per il distretto federale nel 1988.

Ammalatosi di cancro, morì all'età di 72 anni.

Opere poetiche pubblicate[modifica | modifica wikitesto]

  • Horal (1950)
  • La Señal (1951)
  • Adán y Eva (1952)
  • Tarumba (1956)
  • Diario Semanario y poemas en prosa (1961)
  • Poemas Sueltos (1951-1961)
  • Yuria (1967)
  • Maltiempo (1972)
  • Algo sobre la muerte del Mayor Sabines (1973)
  • Otros Poemas Sueltos (1973-1994)
  • Tlatelolco (1968)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 93525087 LCCN: n80159055