Jacques Rueff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jacques Rueff

Ministro di Stato del Principato di Monaco
Durata mandato 12 luglio 1949 –
1º agosto 1950
Capo di Stato Principe Ranieri III
Predecessore Pierre Blanchy (ad interim)
Successore Pierre Voizard

Dati generali
Partito politico Indipendente

Jacques Rueff (Parigi, 23 agosto 1896Parigi, 23 aprile 1978) è stato un economista francese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Docente nella scuola libera di scienze politiche dal 1930 al 1940 e nell'Istituto di studi politici dal 1945 al 1948, vicegovernatore della Banca di Francia dal 1939 al 1940 e presidente della Conferenza di Parigi sulle riparazioni di guerra del 1945. Nel 1964 fu eletto membro dell'Accademia di Francia come successore di Jean Cocteau, preferito al poeta André Berry.

Rueff è uno dei principali esponenti della corrente neoliberale, che si oppone ad ogni intervento dello Stato inteso ad alterare il meccanismo del regime di concorrenza ed a limitare la libera iniziativa dei privati.

Fra i suoi scritti ricordiamo la Théorie des phénomènes monétaires del 1927; L'ordre social del 1945; La régulation monétaire et le probléme institutionnel de la monnaie del 1953.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Jacques Rueff, La Fin de l'ère keynésienne in Le Monde, 1976.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Seggio 31 dell'Académie française Successore
Jean Cocteau 1964 - 1978 Jean Dutourd
Predecessore Ministro di Stato del Principato di Monaco Successore
Pierre Blanchy 12 luglio 1949 - 1 agosto 1950 Pierre Voizard

Controllo di autorità VIAF: 4936193 LCCN: n80113309