Jacob Schwartz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jacob T. Schwartz, chiamato anche Jack Schwartz (9 gennaio 19302 marzo 2009), è stato un matematico e informatico statunitense noto come coautore di un importante testo sugli operatori lineari, come progettista del linguaggio SETL e del sistema MIMD Ultracomputer sviluppato presso la New York University.

Studi e carriera[modifica | modifica sorgente]

Ha ottenuto dal City College of New York il B. Sc. nel 1949 e dalla Yale University il M.A. nel 1949 e il Ph.D. nel 1951, con una dissertazione dal titolo Linear Elliptic Differential Operators con la supervisione di Nelson Dunford.

Schwartz ha iniziato la sua attività professionale come istruttore di matematica a Yale e nel 1953 diventato assistant professor. Nel 1957 si è trasferito alla New York University (NYU) come associate professor e nel 1958 ha ottenuto la nomina a professore di computer science al Courant Institute of Mathematical Sciences della New York University.

È stato eletto membro della National Academy of Science nel 1976 e membro della National Academy of Engineering nel 2000.

Le onorificenze da lui ottenuto includono: Sloane Fellow; Wilbur Cross Medal della Yale University; Townsend Harris Medal della City University di New York; Steele Prize della American Mathematical Society; Mayor's Medal per contributi alla scienza e alla tecnologia da New York City.

Campi di ricerca[modifica | modifica sorgente]

I suoi interessi di ricerca hanno toccato una quantità di campi. Nell'ambito matematico ha dato contributi alla teoria degli operatori lineari, alle algebre di von Neumann e alla teoria quantistica dei campi.

Nell'ambito dell'informatica si è occupato di elaborazioni in time-sharing, calcolo parallelo, progettazione e implementazione di linguaggi di programmazione, robotica, approccio insiemistico alla logica computazionale, sistemi per la verifica delle dimostrazioni e per la verifica dei programmi, strumenti per il multimedia authoring. Ha inoltre affrontato studi sperimentali della percezione visiva e tecniche multimediali e basate su software di alto livello finalizzate all'analisi e alla visualizzazione dei dati bioinformatici.

È autore o coautore di 18 libri e di più di 100 fra articoli scientifici e rapporti tecnici.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Jacob T. Schwartz (1980): Ultracomputers, ACM Transactions on Programming Languages and Systems (TOPLAS), October 1980
  • Nelson Dunford, Jacob T. Schwartz: Linear Operators,

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 108200941 LCCN: n50004133