Jacob Palis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jacob Palis

Jacob Palis (Uberaba, 15 marzo 1940) è un matematico brasiliano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo la laurea in ingegneria alla Universidade do Brasil (ora Universidade Federal do Rio de Janeiro), ha studiato all'Università della California a Berkeley con Stephen Smale (medaglia Fields 1996 e premio Wolf 1978), conseguendo il dottorato in matematica nel 1968, con una tesi dal titolo Sui diffeomorfismi di Morse-Smale (On Morse-Smale Diffeomorphisms).

Dal 1973 ha tenuto una posizione permanente come professore all'Instituto Nacional de Matemática Pura e Aplicada di Rio de Janeiro, istituzione di cui è stato direttore dal 1993 fino al 2003.

È stato segretario generale dell'Accademia delle scienze dei paesi in via di sviluppo dal 2004 al 2006, anno nel quale è stato eletto alla carica di presidente[1]. È stato anche presidente dell'Unione matematica internazionale dal 1999 al 2002[2].

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Palis ha ricevuto numerose medaglie e riconoscimenti. È stato membro straniero di numerose accademie scientifiche, tra cui la United States National Academy of Sciences e l'Accademia francese delle scienze.

Nel 2005, la Repubblica francese gli ha conferito la Legion d'Honneur.

In 2010 gli è stato conferito il Premio Balzan per la matematica[3]

Il suo numero di Erdős è 3.

Palis fa parte del consiglio di amministrazione dello Science Initiative Group, istituzione dedicata alla promozione della matematica nei paesi in via di sviluppo.

Interessi di ricerca[modifica | modifica sorgente]

I suoi interessi scientifici riguardano prevalentemente i sistemi dinamici e le equazioni differenziali. Tra i temi di interesse, la stabilità globale e l'iperbolicità, le teoria delle biforcazioni, gli attrattori e i sistemi caotici.

Pubblicazioni scelte[modifica | modifica sorgente]

  • On Morse-Smale Dynamical Systems, Topology 19, 1969 (385-405)
  • Structural Stability Theorems, con Stephen Smale, Proceedings of the Institute on Global Analysis, American Math. Society, Vol. XIV, 1970 (223-232)
  • Cycles and Bifurcations Theory, with Sheldon E. Newhouse, Asterisque 31, Société Mathématique de France, 1976 (44-140)
  • The Topology of Holomorphic Flows near a Singularity, with C. Camacho and Nicolaas Kuiper, Publications Math. Institut des Hautes Études Scientifiques 48, 1978 (5-38)
  • Moduli of Stability and Bifurcation Theory, Proceedings of the International Congress of Mathematicians, Helsinki, 1978 (835-839)
  • Stability of Parameterized Families of Gradient Vector Fields, with Floris Takens, Annals of Mathematics 118, 1983 (383-421)
  • Cycles and Measure of Bifurcation Sets for Two-Dimensional Diffeomorphisms, with Floris Takens, Inventiones Mathematicae 82, 1985 (397-422)
  • Homoclinic Orbits, Hyperbolic Dynamic and Fractional Dimensions of Cantor Sets (Lefschetz Centennial Conference) Contemporary Mathematics - American Mathematical Society, 58, 1987 (203-216)
  • Hyperbolicity and Creation of Homoclinic Orbits, with Floris Takens, Annals of Mathematics 125, 1987 (337-374)
  • On the C1 Omega-Stability Conjecture, Publications Math. Institut des Hautes Études Scientifiques, 66, 1988 (210-215)
  • Bifurcations and Global Stability of Two-Parameter Families of Gradient Vector Fields with M. J. Carneiro, Publications Math. Institut des Hautes Études Scientifiques 70, 1990 (103-168)
  • Homoclinic Tangencies for Hyperbolic Sets of Large Hausdorff Dimension, con Jean-Christophe Yoccoz, Acta Mathematica 172, 1994 (91-136)
  • High Dimension Diffeomorphisms Displaying Infinitely Many Sinks, con Marcelo Viana, Annals of Mathematics 140, 1994 (207 - 250)
  • A Global View of Dynamics and a Conjecture on the Denseness of Finitude of Attractors, Astérisque, France, v. 261, pp. 339 – 351, 2000
  • Homoclinic tangencies and fractal invariants in arbitrary dimension, con Carlos Gustavo Moreira e Marcelo Viana, C R Ac Sc Paris., 2001
  • Nonuniformily hyperbolic horseshoes unleashed by homoclinic bifurcations and zero density of attractors, con Jean-Christophe Yoccoz, Compte Rendus Ac Sc, Parigi, 2001
Libri
  • Geometric Theory of Dynamical Systems, (con Welington de Melo) Springer-Verlag, 1982 (tradotto anche in portoghese, russo e cinese)
  • Hyperbolicity and Sensitive-Chaotic Dynamics at Homoclinic Bifurcations, Fractal Dimensions and Infinitely Many Attractors, (con Floris Takens) Cambridge University Press, 1993; 2a ed. 1994

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [1], dal sito del Centro internazionale di fisica teorica
  2. ^ http://www.mathunion.org/organization/ec/ec-1952-2006/
  3. ^ Wincitori dell'edizione 2010, dal sito web della Fondazione internazionale Premio Balzan

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 273585787 LCCN: n82020034