Jackie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jackie
Jackie.png
Jackie (Roma Downey) e John Kennedy (Stephen Collins) durante la sfilata a Dallas il 22 novembre 1963
Titolo originale A Woman Named Jackie
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1991
Formato miniserie TV
Genere drammatico, biografico
Puntate 3
Durata 246 minuti
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 4:3
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Regia Larry Peerce
Soggetto David Heymann (biografia)
Sceneggiatura Roger O. Hirson
Interpreti e personaggi
Fotografia Mike Fash
Montaggio Susan B. Browdy, Eric A. Sears
Musiche Peter T. Myers
Scenografia W. Stewart Campbell
Costumi Lalo Schifrin
Produttore Lorin Bennett Salob, Tomlinson Dean
Produttore esecutivo Lester Persky
Casa di produzione Lester Persky Productions
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 13 ottobre 1991
Al 15 ottobre 1991
Rete televisiva NBC
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 19 luglio 1992
Al 20 luglio 1992
Rete televisiva Rai 1
Premi

Jackie (A Woman Named Jackie) è una miniserie televisiva in tre puntate del 1991, diretta da Larry Peerce e basata sulla biografia di Jacqueline Kennedy Onassis, moglie del presidente John Fitzgerald Kennedy e in seguito dell'armatore greco Aristotele Onassis, scritta da C. David Heymann nel 1989.

Andata in onda negli Stati Uniti il 13, 14 e 15 ottobre 1991 sulla rete NBC, è stata trasmessa per la prima volta in Italia in due puntate il 19 e 20 luglio 1992 in prima serata su Rai 1.[1][2][3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un'infanzia trascorsa a Southampton, New York, dove è nata e cresciuta, la bella Jacqueline Bouvier, grazie al suo fascino e alla ricca posizione sociale della famiglia, diventa la debuttante più popolare della stagione 1947-1948. Qualche anno dopo, alle dipendenze del Washington Times-Herald, incontra per la prima volta durante una festa il senatore John Fitzgerald Kennedy, che diventerà suo marito nel 1953. Dopo la nascita di due figli, Caroline e John Jr., nel 1960 John Kennedy vince le elezioni presidenziali battendo Richard Nixon, diventando così il 35º presidente degli Stati Uniti. Ma solo tre anni dopo, a Dallas, l'uomo viene assassinato durante una parata mentre si trova sulla berlina presidenziale al fianco di Jackie. Distrutta dal dolore, la donna, dopo aver sepolto il marito e appoggiato la campagna presidenziale del cognato Robert Kennedy, anch'esso in seguito assassinato nel 1968, lascia gli Stati Uniti, sposando pochi mesi dopo l'armatore greco Aristotele Onassis, conosciuto anni prima.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1992, la miniserie ha ricevuto tre nomination agli Emmy Award, aggiudicandosi quello come Outstanding Miniseries.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Jackie, una storia in serial", L'Unità, 19 luglio 1992. URL consultato il 30 novembre 2013.
  2. ^ "Oggi in TV - 20 luglio 1992", L'Unità, 20 luglio 1992. URL consultato il 30 novembre 2013.
  3. ^ "Una First Lady chiamata Jackie, e la storia diventa soap", La Stampa, 21 luglio 1992. URL consultato il 30 novembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione