Jürgen Säumel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jürgen Säumel
Dati biografici
Nazionalità Austria Austria
Altezza 180 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista centrale
Squadra Wacker Innsbruck Wacker Innsbruck
Carriera
Giovanili
Sturm Graz Sturm Graz
Squadre di club1
2003-2008 Sturm Graz Sturm Graz 140 (10)
2008-2010 Torino Torino 30 (2)
2010 Brescia Brescia 8 (0)
2010-2011 Torino Torino 0 (0)
2011 Duisburg Duisburg 7 (0)
2011-2013 Sturm Graz Sturm Graz 10 (0)
2013-2014 Wiener Neustadt Wiener Neustadt 0 (0)
2014- Wacker Innsbruck Wacker Innsbruck 0 (0)
Nazionale
2002- Austria Austria 19 (0)
Transparent.png Campionato europeo di calcio Under-19
Bronzo Liechtenstein 2003
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1 marzo 2012

Jürgen Säumel (Friesach, 8 settembre 1984) è un calciatore austriaco, centrocampista del Wacker Innsbruck della Nazionale austriaca.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Mancino naturale[1], in Austria ha giocato in seconde linee a 3 o 5 giocatori, ma anche come centrale nel 4-4-2. Dotato di un tiro potente, così come di un fisico solido adatto ai contrasti, è considerato un giocatore di grande personalità[2].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nelle giovanili dello Sturm Graz, debuttò in Bundesliga nella stagione 2002-2003 (12 presenze) e giocò la sua prima partita in Coppa UEFA nel dicembre 2002 contro la Lazio[3]. Nel 2003-2004 divenne il più giovane capitano della squadra a 20 anni[2], collezionando 32 presenze, l'anno successivo colleziona 36 presenze e 2 reti, mentre nel 2005-2006 gioca 18 partite segnando 1 rete. Nel 2006-2007 colleziona soltanto 12 presenze e 1 rete ma l'anno successivo torna ad essere titolare con 30 presenze e ben 6 reti.

Il 30 giugno 2008 scade il contratto con la squadra austriaca e il giocatore si svincola[2]. Il 22 luglio 2008 firma un contratto triennale con il Torino. Regista dell'operazione è l'ex-giocatore di De Biasi al Brescia, Markus Schopp, che si offre anche come traduttore durante la conferenza stampa di presentazione[2]. Segna il suo primo gol in Serie A l'8 novembre, con uno sinistro al volo da 25 metri decisivo per la vittoria sul Palermo (1-0) ma la stagione si conclude, tuttavia, con la retrocessione in Serie B del Toro.

Il 31 gennaio 2010 passa in prestito al Brescia nell'affare che porta, sempre con la formula del prestito, Ahmed Barusso in granata. Curiosamente, le due squadre si sfideranno nella finale dei play-off per la promozione in A, sfida vinta dai lombardi ma senza Säumel in campo.

Per la stagione 2010-2011 è nuovamente nella rosa della società piemontese, ma Il 25 gennaio 2011 dopo essere stato fuori rosa per più di metà campionato, rescinde consensualmente il suo contratto con i granata svincolandosi durante la finestra invernale di calciomercato.[4]

Il 31 gennaio successivo firma per il Duisburg, squadra della Zweite Liga tedesca, con cui rimane fino a fine stagione.

Nell'estate 2011 torna in Austria, allo Sturm Graz.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Con l'Austria conta attualmente 19 presenze. Debuttò il 17 agosto 2005 agli ordini dell'allora Commissario tecnico Hans Krankl nella partita contro la Scozia (2-2) giocata a Graz. È stato convocato dal CT Josef Hickersberger per disputare il campionato d'Europa 2008.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Stagione Squadra Serie Presenze Reti
2002-2003 Sturm Graz Sturm Graz A 12 0
2003-2004 Sturm Graz Sturm Graz A 32 0
2004-2005 Sturm Graz Sturm Graz A 36 2
2005-2006 Sturm Graz Sturm Graz A 18 1
2006-2007 Sturm Graz Sturm Graz A 12 1
2007-2008 Sturm Graz Sturm Graz A 30 6
2008-2009 Torino Torino A 19 2
2009-2010 Torino Torino B 11 0
gen.2010 Brescia Brescia B 8 1
2010-2011 Torino Torino B 0 0
2011 Duisburg Duisburg 2. 7 0
2011 Sturm Graz Sturm Graz A 0 0

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Profilo su transfermarkt.it
  2. ^ a b c d Guerin Sportivo n° 35 - 2008.
  3. ^ (EN) Profilo su uefa.com
  4. ^ SAUMEL, RESCISSIONE CONSENSUALE torinofc.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]