Jürgen Gelsdorf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jürgen Gelsdorf
Dati biografici
Nazionalità Germania Germania
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Ritirato 1986
Carriera
Squadre di club1
1972-1976 Arminia Bielefeld Arminia Bielefeld  ? (?)
1976-1986 Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen 296 (26)
Carriera da allenatore
1989-1991 Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen
1991-1992 Borussia M'bach Borussia M'bach
1992-1994 Bochum Bochum
1996-1997 Fortuna Colonia Fortuna Colonia
1997-1998 Uerdingen 05 Uerdingen 05
1998-1999 FC Gütersloh
2000-2003 Osnabruck Osnabrück
2003-2005 Rot-Weiss Essen Rot-Weiss Essen
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Jürgen Gelsdorf (19 gennaio 1953) è un ex calciatore e dirigente sportivo tedesco.

Allenò il Borussia Mönchengladbach nella stagione 1991-1992 e attualmente è un dirigente del Bayer Leverkusen.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Gelsdorf venne ingaggiato dall'Arminia Bielefeld (Regionalliga West) nella stagione 1972-1973 a 19 anni. Proveniva dal MSV Duisburg. La società di Bielefeld, appena retrocessa, si trovò nella necessità di ricostruire la rosa e ottenne, nei due campionati successivi, un 11º posto nel 1972-1973 e un 14º posto nel 1973-1974), in cui Gelsdorf prese parte a 56 incontri e segnò un gol. Rimase in squadra nella stagione successiva, quando venne costituita la 2. Liga Nord. Nella stagione 1974-1975 l'Arminia fu in grado di prendere parte alla lotta per la promozione e nella stagione 1975-1976 fu squadra di media classifica. Gelsdorf prese parte a 64 partite con 3 gol.

Sotto la guida dell'allenatore Erhard Ahmann fu convocato 44 volte in Nazionale dilettanti e quindi destò l'attenzione degli osservatori del Bayer Leverkusen, che lo acquistò per la stagione 1976-1977. Nella stagione successiva l'Arminia Bielefeld vinse il campionato.

Dodici mesi più tardi, dopo il campionato disputato con il Bayer, Gelsdorf disputò tutte le 38 partite segnando 8 gol. Nelle stagioni dal 1976 al 1979 totalizzò 107 partite e 17 gol. Sotto la guida dell'allenatore Willibert Kremer la squadra raggiunse la promozione in Bundesliga.

Nel 1980 un suo fallo su Bum-Kun Cha, attaccante dell'Eintracht Frankfurt, costrinse l'avversario a finire in ospedale con una costola rotta e un rene malridotto e la dirigenza del suo club minacciò di portare Gelsdorf davanti alla corte penale. La dirigenza del Leverkusen pregò la polizia di metterlo sotto scorta. Gelsdorf, che giurò di non aver ferito Bum-Kun Cha di proposito, si recò all'ospedale per scusarsi e augurargli una pronta guarigione.[senza fonte]

Nelle stagioni successive (1982-1985) il Bayer Leverkusen fu guidato dall'ex allenatore-collaboratore della FIFA e del Bayern Monaco Dettmar Cramer, e nella stagione 1985-1986, guidato dall'ex allenatore della Nazionale tedesca Erich Ribbeck, Gelsdorf pose fine alla sua carriera di giocatore dopo 6 incontri.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il passaggio da giocatore ad allenatore fu immediato: il 1º luglio 1986 Gelsdorf fu assunto come allenatore delle giovanili presso il Bayer Leverkusen e nel luglio 1988 divenne vice del nuovo allenatore capo Rinus Michels.

Il 13 aprile 1989 prese il posto di Michels rivestendo il ruolo di allenatore capo fino al 31 maggio 1991, però, nonostante l'ingresso in squadra di Jorginho (Flamengo Rio), Martin Kree (Bochum), Sven Demandt (Fortuna Düsseldorf), Andreas Thom (Dinamo Berlino), Franco Foda (Kaiserslautern) e Ulf Kirsten (Dinamo Dresda), la società non riuscì a raggiungere l'alta classifica, fatto che causò il licenziamento di Gelsdorf.

Le tappe della sua carriera da allenatore sono le seguenti:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]