Jörgen Smit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jörgen Smit 1983

Jörgen Smit[1] (Bergen, 21 luglio 1916Arlesheim, 10 maggio 1991) è stato un insegnante norvegese, docente universitario, conferenziere e pubblicista, soprattutto nell’ambito del movimento pedagogico Waldorf e della Società Antroposofica. È stato attivo come segretario generale della Società Antroposofica in Norvegia, come cofondatore del seminario Rudolf Steiner di Järna, Svezia, e come membro della presidenza della Società Antroposofica Universale presso il Goetheanum.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Secondo di sette fratelli, Jörgen Smit è cresciuto a Bergen, e successivamente a Oslo. Ha studiato filologia classica a Oslo e a Basilea, il greco antico era la sua materia principale. Dal 1941 al 1965 ha lavorato come insegnante presso la scuola Rudolf Steiner di Bergen. A fianco della sua attività come insegnante ha iniziato già da giovanissimo la sua attività di oratore, con un ampio spettro di temi, comunque per lo più legati all’Antroposofia e alla pedagogia Waldorf. Dal 1966 al 1975 ha collaborato in maniera determinante per la realizzazione del seminario Rudolf Steiner di Järna, occupandosi dell’attuazione del locale seminario di pedagogia. Nel corso di pochi anni è sorto un grande centro antroposofico grazie alla collaborazione con l’artista Arne Klingborg, con l’architetto Erik Asmussen e con l’imprenditore Åke Kumlander.

Nel 1975 venne convocato a Dornach per fare parte della presidenza della Società Antroposofica Universale; lì , accanto alla sua attività di membro della presidenza, condusse la sezione dei giovani e più tardi anche la sezione pedagogica. Più della metà delle 4889 conferenze tenute nel corso della sua vita furono tenute nei 16 anni di permanenza a Dornach, fino alla sua morte nel 1991. Condusse giri di conferenze in tutti i continenti, anche se principalmente in Europa. Le sue opere stampate sono per la maggior parte rielaborazioni di conferenze trascritte.

Jörgen Smit in Italia[modifica | modifica wikitesto]

La presenza di Jörgen Smit in Italia va ricordata per rare visite in ambito prevalentemente pedagogico, mentre frequenti sono stati i suoi viaggi estivi di osservazione e approfondimento della natura e della cultura antica, di cui era un profondo conoscitore. Non si ricordano giri di conferenze.

Opere (in italiano)[modifica | modifica wikitesto]

  • L'uomo in divenire, Edizioni Arcobaleno, Venezia, 1998, ISBN 88-88362-47-9
  • Meditazione ed esperienza del Christo, Il Capitello del Sole, Venezia, 1992
  • Il seme del futuro, Edizioni Arcobaleno, Venezia, ISBN 88-88362-46-0

Opere (in tedesco)[modifica | modifica wikitesto]

  • Die Auswirkung der Anthroposophie auf verschiedenen Fachgebieten und ihr Verhältnis zur Anthroposophischen Gesellschaft. Natura, Arlesheim 1980
  • Geistesschulung und Lebenspraxis. Die Grundstein-Meditation als Zukunftsimpuls. Verlag am Goetheanum, Dornach 1987, ISBN 3-7235-0444-2
  • Der Ausbildungsalltag als Herausforderung. Verlag am Goetheanum, Dornach 1989, ISBN 3-7235-0556-2
  • Der werdende Mensch. Zur meditativen Vertiefung des Erziehens. Freies Geistesleben, Stuttgart 1989, ISBN 3-7725-0946-0
  • Soziales Üben. Verlag am Goetheanum, Dornach 1990, ISBN 3-7235-0560-0
  • Meditation und Christus-Erfahrung. Wege zur Verwandlung des eigenen Lebens. Freies Geistesleben, Stuttgart 1990, ISBN 3-7725-1055-8
  • Erkenntnisdrama in der Gegenwart. Goethes Faust. Verlag am Goetheanum, Dornach 1991, ISBN 3-7235-0594-5
  • Jugend-Anthroposophie. Verlag am Goetheanum, Dornach 1992, ISBN 3-7235-0664-X
  • Lebensdrama – Mysteriendrama. Zu Rudolf Steiners Mysteriendramen. Verlag am Goetheanum, Dornach 1993, ISBN 3-7235-0698-4
  • Die gemeinsame Quelle von Kunst und Erkenntnis. Verlag am Goetheanum, Dornach 1999, ISBN 3-7235-1043-4

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Necrologi in: Was in der Anthroposophischen Gesellschaft vorgeht, (Cosa avviene nella Società Antroposofica) 25/1991
  • Jörgen Smit. In: Anthroposophie im 20. Jahrhundert. Ein Kulturimpuls in biografischen Porträts. (Antroposofia nel XX secolo. Un impulso culturale in ritratti biografici) Verlag am Goetheanum, Dornach 2003, ISBN 3-7235-1199-6

Links[modifica | modifica wikitesto]

  • Jörgen Smit Sito Jörgen Smit, sito con una bibliografia completa e l’indice delle conferenze
  • Nota biografica Nota biografica nella documentazione online della Postazione Di Ricerca Impulso Culturale antroposofica, Forschungsstelle Kulturimpuls

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ↑ In Norvegia scritto Jørgen. Nei passaporti più datati era scritto anche Jørgen Faye Smit, secondo una convenzione usuale dei nomi in Norvegia: Faye è il nome da nubile della madre.

Controllo di autorità VIAF: 27132151 LCCN: n88104024

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie