József Nagy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
József Nagy
József Nagy.jpg
Dati biografici
Nazionalità Ungheria Ungheria
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Carriera
Squadre di club1
19?? Bocskay Bocskay  ? (?)
1918-1921 MTK Hungaria MTK Hungária 50 (18)
Carriera da allenatore
1922-1924 Sleipner Sleipner
1924-1925 IFK Malmo IFK Malmö
1924-1927 Svezia Svezia
1925-1927 Uddevalla Uddevalla
1929-1932 Pro Vercelli Pro Vercelli
1932-1933 Bologna Bologna
1933-1934 Genoa Genoa
1934 Svezia Svezia
 ?-? Lazio Lazio Giovanili
1935-1942 Brage Brage
1938 Svezia Svezia
1942-1943 Reymersholms Reymersholms
1943-1948 IFK Goteborg IFK Göteborg
1948-1952 Atvidaberg Åtvidaberg
1952-1954 Oddevold Oddevold
1957-1959 Karlstad Karlstad
Palmarès
Bandiera olimpica  Olimpiadi
Bronzo Parigi 1924
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 aprile 2013

József Nagy (Budapest, 15 ottobre 1892Budapest, 22 gennaio 1963[1]) è stato un calciatore e allenatore di calcio ungherese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nativo di Budapest, Nagy era di origine nobiliare e portava il titolo di conte.[1] Divenuto calciatore e poi allenatore, lavorò in Svezia ed Italia prima di ritornare in patria ove morì nel 1963 nella sua città natale.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Calciatore[modifica | modifica sorgente]

Di ruolo ala sinistra, da calciatore ha militato nel Bocskay Sport Club e nel MTK Hungaria.[1]

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Ha iniziato la carriera di allenatore in Svezia, ove allenò anche la nazionale svedese all'Olimpiade di Parigi del 1924, ove la rappresentativa scandinava ottenne la medaglia di bronzo, sconfiggendo nella doppia sfida valida per il terzo e quarto posto l'Olanda.[2]

Dopo l'esperienza alla guida della nazionale svedese, giunse, nel 1928 in Italia, dove allenò per quattro stagioni la Pro Vercelli, e per una Bologna e Genoa[3]. Tra gli incarichi ricevuti nella sua avventura italiana c'è anche quello di allenatore delle squadre giovanili della Lazio.

Nel 1935 tornò in Svezia, per guidare tra gli altri, oltre la nazionale svedese ai mondiali del 1934 e del 1938, il IK Brage e Goteborg.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Bologna: 1932

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Dizionario illustrato dei giocatori genoani, pag.270
  2. ^ Games of the VIII. Olympiad Rsssf.com
  3. ^ Davide Rota, Hungarian Players and Coaches in Italy, the Rec.Sport.Soccer Statistics Foundation. URL consultato il 25 febbraio 2009.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]