Józef Potocki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Conte Józef Potocki

Conte Józef Potocki (Ivano-Frankivs'k, 1673Zalozce, 19 maggio 1751) è stato un condottiero polacco.

Jòzef era figlio del conte Andrzej Potocki e di Anna Rysińska e apparteneva a una delle più antiche e potenti famiglie della szlachta, l'alta nobiltà polacca. Discendeva in linea diretta dal conte e Grand Hetman di Lituania Stanislaw "Rewera" Potocki.

Potocki venne considerato il più ricco magnate polacco del suo tempo: possedeva il voivodato di Kijów, il voivodato di Poznań, inoltre era Regimentarz generale, Grand Hetman della Corona, castellano di Cracovia, starosta di Halicz, Leźajsk, Kokomyja, Czewonogròd e Varsavia. Disponeva quindi di un ampio potere territoriale. Potocki represse nel sangue la rivolta contadina di S.Peleja in Ucraina; durante la Grande Guerra del Nord, in principio si alleò con re Augusto II di Polonia . Ma quando il candidato degli svedesi, Stanislao I, ebbe il sopravvento, il conte non esitò a passare dalla sua parte. Partecipò alla Battaglia di Koniecepol, ma dopo la sconfitta degli svedesi a Poltava, Potocki fu esiliato e fuggì in Ungheria e successivamente in Turchia.

Durante la Guerra di Successione Polacca del 1733, Potocki, tornato in Polonia, si alleò nuovamente con Stanislao I, recuperando in tal modo parte del suo antico potere e il titolo di regimentarz della Confederazione di Dzikòw, guidando le armate polacche contro quelle russe e sassoni in varie battaglie. Venne nuovamente esiliato con la successione di Augusto III di Polonia; dopo un lungo esilio tra Turchia, Svezia e Prussia, fu riammesso in Polonia, dove morì nel 1751.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 164916470