Ixia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il luogo della saga fantasy di Lupo Solitario, vedi Ixia (Lupo Solitario).
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ixia
Ixia African Corn Lilies.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Asparagales
Famiglia Iridaceae
Genere Ixia
Specie
  • Vedi testo

L'Ixia è un genere delle Iridaceae, originario dell'Africa, comprende molte specie erbacee bulbose.

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

Le specie sono caratterizzate da piccoli bulbi depressi, foglie distiche, ensiformi, spesso arcuate, lunghe fino a 20 cm, i fiori sono riuniti in racemi di quattro o sei, di vario colore. Le più coltivate sono l'I. maculata L. dai piccoli cormi schiacciati, con fioritura primaverile in spighe colorate d'arancio, bianco, rosa e bronzo, l'I. flexuosa L., ritenuta da alcuni autori una varietà dell'I. polystachyaL. (= I. leucantha Jacq.) con fioritura di colore lilla o viola-rossasastro, con una macchia nera alla base; l'I. viridflora Lam. con eleganti corolle stellari, di vari colori riunite in spighe che fioriscono in maggio-giugno,

Uso[modifica | modifica sorgente]

Industrialmente vengono coltivate per la produzione precoce del fiore reciso, commercializzati in mazzetti, poco utilizzata nei giardini essendo preferibile la coltivazione in vaso per proteggere le piante dal gelo e dall'umidità eccessiva.

Metodi di coltivazione[modifica | modifica sorgente]

Pianta poco rustica, con esigenze colturali simili alla Freesia richiede esposizione soleggiata, terreno ricco, soffice e ben drenato, è da preferire la coltivazione in vaso anche nelle zone a clima mite, le annaffiature non devono essere eccessive.

La moltiplicazione avviene, con difficoltà, per interramento, dei poco prolifici cormi, a fine estate.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Il genere Ixia comprende le seguenti specie:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica