Ivy Compton-Burnett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ivy Compton-Burnett (Pinner, 5 giugno 1884Londra, 27 agosto 1969) è stata una scrittrice britannica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Scrisse venti romanzi, tutti pubblicati con il nome di I. Compton-Burnett.

Il suo corso di formazione culturale comprese inizialmente studi privati e successivamente la frequentazione dell'Holloway College londinese.

Dopo essersi occupata di letteratura greca, pubblicò il suo romanzo di esordio, intitolato Dolores nel 1911, che fu seguito da un lungo periodo di studi e di ripensamenti.[1]

Solamente nel 1925 l'autrice terminò la sua seconda fatica letteraria, Pastors and Masters, ("Padroni e maestri"), ambientato in una scuola privata e stilisticamente già indicante le caratteristiche peculiari della Compton-Burnett.

Il successo lo raggiunse quattro anni dopo con Brothers and Sisters ("Fratelli e sorelle"), nel quale furono ancor meglio delineati la tecnica e l'atmosfera graditi all'autrice. Se l'ambientazione tipica dei romanzi dell'autrice fu quello della provincia, i temi ricorrenti presenti nelle opere principali furono il dispotismo familiare e l'incesto, immersi in una atmosfera tragicomica.

Le opere seguenti proposero varianti sui temi preferiti dalla Compton-Burnett, vista l'alternanza del ruolo di tiranno domestico affibbiato sia al padre sia alla madre.

Nel 1955, vinse il James Tait Black Memorial Prize per il suo romanzo Mother and Son. Nel 1967, venne insignita del titolo di Dama di Commenda dell'Impero Britannico.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Le muse, De Agostini, Novara, Vol.III, pag.410

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • R.Liddell, The Novels of Ivy Compton-Burnett, Londra, 1955

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95173705