Ivo Vojnović

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ivo Vojnović (Ragusa, 9 ottobre 1857Belgrado, 30 agosto 1929) è stato uno scrittore serbo.

Studiò inizialmente legge all'Università di Zagabria e divenne sovrintendente al Teatro Nazionale di Zagabria.

Nel 1914 per le sue idee fu arrestato e imprigionato dal governo austroungarico in quanto nazionalista iugoslavo. Liberato dopo qualche anno, dal 1919 al 1922 fu console iugoslavo.

Vojnović nelle sue opere ricercò sempre l'unificazione delle due letterature, serba e croata, di cui era maestro e fu molto ricettivo verso le correnti letterarie europee contemporanee, dal realismo al simbolismo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Perom i olovkom, del 1884
  • Ksanta, del 1888
  • Trilogia ragusea, del 1902
  • Morte della madre di Jugović, del 1906
  • La signora del girasole, del 1912
  • Risurrezione di Lazzaro, del 1913
  • Danza delle maschere nell'Attica, del 1922

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN71380764 · LCCN: (ENn82151134 · ISNI: (EN0000 0001 0913 4003 · GND: (DE119017679 · BNF: (FRcb10459031b (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie