Ivars Godmanis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ivars Godmanis
Ivars Godmanis on left.JPG

Primo ministro della Lettonia
Durata mandato 7 maggio 1990 –
3 agosto 1993
Presidente Anatolijs Gorbunovs
Guntis Ulmanis
Predecessore Vilnis-Edvīns Bresis
Successore Valdis Birkavs

Durata mandato 20 dicembre 2007 –
12 marzo 2009
Presidente Valdis Zatlers
Predecessore Aigars Kalvītis
Successore Valdis Dombrovskis

Dati generali
Partito politico Fronte popolare di Lettonia
A Modo Lettone
Alma mater Università di Lettonia

Ivars Godmanis (Riga, 27 novembre 1951) è un politico lettone, per due volte Primo ministro (1990 - 1993 e 2007 - 2009).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

È stato il primo a ricoprire la carica di Primo Ministro della Lettonia, dal 1990 al 1993, dopo l'indipendenza dall'Unione Sovietica, proclamata nel 1990. Ha dovuto affrontare, quindi, la transizione dall'economia comunista a quella capitalista. In seguito è stato Ministro delle Finanze dal 1998 al 1999. Sebbene inizialmente associato al Fronte Popolare della Lituania, in seguito è passato al partito A Modo Lettone, partito del quale è oggi il leader. Le elezioni parlamentari del 2006 hanno riportato il partito in Parlamento e Godmanis è diventato Ministro dell'Interno.

Il 14 dicembre 2007 è stato nominato Primo Ministro dal Presidente della Repubblica, Valdis Zatlers.[1] Il 20 dicembre il suo governo ha ottenuto l'approvazione del Parlamento, con 54 voti a favore e 43 voti contro.[2]

Il 18 giugno 2008 rimase ferito in un incidente automobilistico.[3] Il 19 settembre 2008 sostituì Roger Taylor alla batteria all'esibizione dei Queen + Paul Rodgers in "All Right Now" in un concerto a Riga.[4][5]

I problemi economici e le accuse di corruzione causarono il crollo della popolarità del governo di Godmanis. Nel gennaio 2009 le proteste contro il governo si trasformarono nei più gravi scontri di cui la nazione abbia avuto esperienza a partire dalla riconquista dell'indipendenza, nel 1991.[6] Il 20 febbraio 2009 Godmanis si dimise da Primo Ministro insieme al resto del governo, in seguito alle accuse di cattiva gestione della crisi economica.[7] Il 26 febbraio 2009 il Presidente Valdis Zatlers ha nominato l'ex Ministro delle Finanze Valdis Dombrovskis nuovo Primo Ministro.[8] Valdis Dombrovskis è stato infine confermato dal Saeima (il Parlamento lettone) il 12 marzo 2009, giorno in cui poi ha giurato.

In giugno 2009 è stato eletto in Parlamento Europeo dal partito "LPP/LC" (il Primo Partito di Lettonia/Cammino di Lettonia).[9]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze lettoni[modifica | modifica wikitesto]

Grand'Ufficiale dell'Ordine delle Tre Stelle - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine delle Tre Stelle

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di I Classe dell'Ordine della Croce della Terra Mariana (Estonia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe dell'Ordine della Croce della Terra Mariana (Estonia)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Godmanis nominated for prime minister. URL consultato il 20 maggio 2008.
  2. ^ (EN) Latvia’s old coalition back in power. URL consultato il 20 maggio 2008.
  3. ^ "Il Primo Ministro lettone ferito in un incidente a Riga", AFP (Canada.com), 18 giugno 2008.
  4. ^ Queen + Ivars Godmanis, Queen Productions, 22 settembre 2008. URL consultato il 21 febbraio 2009.
  5. ^ Queen News Settembre 2008, Brianmay.com. URL consultato il 22 febbraio 2009.
  6. ^ / Europa - Il governo lettone traballa dopo gli scontri, Ft.com, 14 gennaio 2009. URL consultato il 22 febbraio 2009.
  7. ^ Il Primo Ministro lettone si dimette all'acuirsi della crisi, BBC News, 20 febbraio 2009. URL consultato il 20 febbraio 2009.
  8. ^ Dombrovskis Primo Ministro designato, BBC News, 26 febbraio 2009. URL consultato il 26 febbraio 2009.
  9. ^ (LV) Eiropas Parlamenta vēlēšanu rezultāti Latvijā.. URL consultato il 20 giugno 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Lettonia

Questa voce è parte della serie:
Politica della Lettonia








Altri stati · Atlante
Predecessore Primo ministro Successore
primo incaricato dopo l'indipendenza 1990-1993 Valdis Birkavs I
Aigars Kalvītis 2007-2009 Valdis Dombrovskis II
Predecessore Ministro delle Finanze della Lettonia Successore
Roberts Zīle 1998-1999 Edmunds Krastiņš
Predecessore Ministro dell'Interno della Lettonia Successore
Dzintars Jaundžeikars 2006-2007 Mareks Segliņš

Controllo di autorità VIAF: 14115324 LCCN: n2001043344