Ivan Aleksandrovič Pyr'ev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ivan Aleksandrovič Pyr'ev (Kamen'-na-Obi, 4 novembre 1901Mosca, 7 febbraio 1968) è stato un regista e sceneggiatore russo. Ricordato come il "sommo sacerdote del cinema stalinista" e come uno degli uomini più influenti della cinematografia russa, ha vinto sei volte il Premio Stalin (1941, 1942, 1946, 1946, 1948 e 1951) ed è stato direttore degli studi Mosfil'm dal 1954 al 1957.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato Ivan Aleksandrovich Pyriev nel Territorio dell'Altaj, ha collaborato ad inizio carriera con Vsevolod Meyerhold e Sergei Eisenstein. Ha debuttato nel teatro sperimentale come attore, poi come assistente e sceneggiatore, prima di debuttare come regista nell'epoca dei film muti, in particolare nel 1929 con Postoronnyaya zhenshchina (trad. "Strana donna").

Tra il 1930 ed il 1940 rivaleggia con Grigori Aleksandrov come regista delle migliori commedie musicali. In questi anni lavora con la moglie Marina Ladynina. Anche durante la prima guerra mondiale ha prodotto film popolari e spensierati. Verso la fine degli anni '40 i suoi film sono stati trasmessi sulla televisione nazionale, contribuendo a migliorare lo stile di vita dei russi dopo la guerra. Nella seconda metà degli anni '50 ha diretto la Mosfil'm Dopo la morte di Stalin, ha divorziato dalla moglie Ladynina e si è concentrato sul cinema d'autore. Ha prodotto due adattamenti cinematografici di altrettanti acclamati romanzi di Dostoevskij: L'idiota (1958, interpretato da Yuri Yakolev) e I fratelli Karamazov (1969). Questo secondo film, che non è riuscito a completare a causa della morte e che è stato ultimato da Kirill Lavrov e Mikhail Ulyanov, ha ricevuto una nomination ai Premi Oscar 1970 nella categoria miglior film straniero.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Suo figlio, avuto dalla prima moglie Marina Ladynina, è il regista Andrei Ladynin. La sua seconda moglie è stata Lionella Pyryeva.

Filmografia principale[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 79171380 LCCN: nr90003037