Ius sanguinis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Cittadinanza (diritto).

Lo ius sanguinis è un'espressione giuridica di origine latina che indica l'acquisizione della cittadinanza per il fatto della nascita da un genitore in possesso della stessa cittadinanza.

Si contrappone allo ius soli, che indica invece l'acquisizione della cittadinanza per il fatto di nascere nel territorio dello Stato, indipendentemente dalla cittadinanza posseduta dai genitori.

Normalmente gli ordinamenti nazionali oscillano tra i due istituti.

Lo jus sanguinis (o modello tedesco) presuppone una concezione "oggettiva" della cittadinanza, basata sul sangue, sulla discendenza, sull'etnia, sulla lingua (Johann Gottlieb Fichte). Lo jus soli (o modello francese) presuppone, invece, una concezione "soggettiva" della cittadinanza, come "plebiscito quotidiano" (Ernest Renan).[poco chiaro]

Attualmente la maggior parte degli stati europei, fra cui l'Italia, adotta lo jus sanguinis, eccetto la Francia che però applica lo ius soli con alcune prerogative, ma il più importante paese per estensione territoriale che applica da sempre lo jus soli sono gli USA, così come quasi tutti i paesi del continente americano.