Itinerarium Peregrinorum et Gesta Regis Ricardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Itinerarium Peregrinorum et Gesta Regis Ricardi
Altri titoli Itinerarium Regis Ricardi
Autore Ricardus, Canonicus Sanctae Trinitatis Londoniensis
1ª ed. originale XII secolo
Genere cronaca
Lingua originale latino

Lo Itinerarium Peregrinorum et Gesta Regis Ricardi, o più brevemente Itinerarium Regis Ricardi, è una narrazione risalente al XII secolo, in prosa latina, della Terza crociata del 1189-1192.

La prima parte del libro è incentrata sulle conquiste di Saladino e sulle prime fasi della crociata, con una lunga descrizione della spedizione dell'imperatore Federico Barbarossa. Il resto del libro descrive la partecipazione di re Riccardo I d'Inghilterra alla crociata.

In passato è stata attribuita a Goffredo de Vinsauf ed è stata a volte ritenuta il resoconto di un testimone oculare. In realtà sembra sia stata compilata da Riccardo, un canonico della Holy Trinity di Londra (Ricardus, Canonicus Sanctae Trinitatis Londoniensis), sulla base di almeno due memorie contemporanee, oggi perse.

La prima parte è a volte chiamata la Continuazione latina di Guglielmo di Tiro. La seconda parte, in particolare, è strettamente collegata ad un poema in lingua anglo-normanna sullo stesso soggetto, L'Estoire de la Guerre Sainte di Ambroise.

L'edizione curata da William Stubbs dell'Itinerarium (Rolls Series, 1864) apparve prima del ritrovamento del manoscritto del poema di Ambroise.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Hans Eberhard Mayer, Das Itinerarium peregrinorum. Eine zeitgenössische englische Chronik zum dritten Kreuzzug in ursprünglicher Gestalt, Anton Hiersemann, Stoccarda 1962.

Edizioni disponibili in rete[modifica | modifica wikitesto]