It Happened at the World's Fair (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
It Happened at the World's Fair
Artista Elvis Presley
Tipo album Colonna sonora
Pubblicazione 10 aprile 1963
Dischi 1
Tracce 10
Genere Rock and roll
Pop
Etichetta RCA Records
Produttore Leith Stevens
Note #4 Stati Uniti
#4 Gran Bretagna
Elvis Presley - cronologia
Album precedente
(1962)

It Happened at the World's Fair è il titolo di un album di Elvis Presley contenente la colonna sonora del film da lui interpretato Bionde, rosse, brune..., pubblicato dalla RCA Victor Records in formato mono e stereo, n° di catalogo LPM/LSP 2697, nell'aprile 1963. Il disco venne registrato presso gli studi Radio Recorders di Hollywood, California, il 30 agosto e il 22 settembre 1962. Il disco raggiunse la posizione numero 4 della classifica Billboard 200 negli Stati Uniti.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente fissate per il 28 e 29 agosto, le sessioni furono posticipate perché Presley era malato, e solo due canzoni vennero completate in maniera soddisfacente la prima serata in studio il 30 agosto, e quindi ne venne fissata una suppletiva il 22 settembre.[1] Furono registrati dieci brani per la colonna sonora del film, due dei quali opera di uno dei compositori preferiti da Presley, Don Robertson, che prese parte attivamente alle sedute di registrazione suonando il pianoforte, e uno dal team di scrittori che aveva composto il singolo di successo Return to Sender l'anno precedente, Otis Blackwell e Winfield Scott.[2]

Le canzoni One Broken Heart for Sale e They Remind Me Too Much of You furono pubblicate come singolo il 29 gennaio per promuovere contemporaneamente il disco della colonna sonora e il film. Broken Heart fallì di poco l'entrata nella top ten, raggiungendo la posizione numero 11 nella classifica Billboard Hot 100, mentre la b-side non andò oltre il 53º posto. Tronacato di una intera strofa, e così ridotto ad una lunghezza di appena 1 minuto e 45 secondi, Broken Heart fu il primo singolo di Elvis targato RCA a non entrare almeno nei primi cinque posti in classifica.[3]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato 1[modifica | modifica wikitesto]

Traccia Registrazione N° Catal. Data Pos. Clas. Titolo Autore Durata
1. 9/22/62 Beyond the Bend Fred Wise, Ben Weisman, Dolores Fuller 1:50
2. 8/30/62 Relax Sid Tepper e Roy C. Bennett 2:19
3. 9/22/62 Take Me to the Fair Sid Tepper e Roy C. Bennett 1:34
4. 9/22/62 47-8134b 1/29/63 numero 53 They Remind Me Too Much of You Don Robertson 1:30
5. 9/22/62 47-8134 1/29/63 numero 11 One Broken Heart for Sale Otis Blackwell e Winfield Scott 1:45

Lato 2[modifica | modifica wikitesto]

Traccia Registrazione Titolo Autore Durata
1. 9/22/62 I'm Falling in Love Tonight Don Robertson 1:39
2. 9/22/62 Cotton Candy Land Ruth Bachelor e Bob Roberts 1:33
3. 9/22/62 World of Our Own Bill Giant, Bernie Baum, Florence Kaye 2:14
4. 9/22/62 How Would You Like to Be Ben Raleigh, Mark Barkan 3:26
5. 8/30/62 Happy Ending Ben Weisman e Sid Wayne 2:08

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jorgensen, Ernst. Elvis Presley A Life in Music: The Complete Recording Sessions. New York: St. Martin's Press, 1998; pag. 175
  2. ^ Jorgensen, op. cit., pp. 169-170.
  3. ^ Jorgensen, op. cit., pp. 178.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock