István Báncsa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
István Báncsa
cardinale di Santa Romana Chiesa
Báncsa István 1255.JPG
CardinalPallium PioM.svg
Nato XIII secolo, Ungheria
Creato cardinale dicembre 1251 da papa Innocenzo IV
Deceduto 9 luglio 1270, Roma

István Báncsa (Ungheria, XIII secoloRoma, 9 luglio 1270) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico ungherese. Fu il primo cardinale ungherese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Sono poche le notizie sulla sua gioventù: fu definito «commendevole per la vasta letteratura». Fu nominato prevosto del capitolo di Vác e fu cancelliere del re Béla IV dal 1238 al 1240.

Nel 1241 intraprese un viaggio a Roma e fu nominato vescovo di Vác.

Il 7 luglio 1243 fu promosso alla sede metropolitana di Strigonio.

Nel luglio del 1251 ebbe anche l'incarico di legato in Croazia e Dalmazia.

Nel dicembre del 1251 papa Innocenzo IV lo creò cardinale vescovo di Palestrina. Ritenne la cattedra arcivescovile di Strigonio come amministratore apostolico.

Partecipò all'elezione di papa Alessandro IV nel 1254, di papa Clemente IV nel 1264-1265 e di papa Gregorio X, il celebre Primo Conclave che si protrasse dal 1268 al 1271 e durante il quale morì. Non è certa la sua partecipazione all'elezione di papa Urbano IV nel 1261, poiché all'inizio dell'elezione si trovava probabilmente in Ungheria.

Morì a Roma e fu sepolto nella chiesa di Santa Balbina.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]