Istituto tecnico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un istituto tecnico è un tipo di scuola che, oltre a fornire una istruzione polivalente generale, si specializza e indirizza lo studente verso lo studio applicato e pratico di una tecnica specifica. La tecnica è costituita, in questo caso, dallo studio di più materie interdisciplinari inerenti allo stesso campo di specializzazione.

Italia[modifica | modifica sorgente]

La locuzione indica correntemente una serie ampia di indirizzi di studio, caratterizzati da una specializzazione identificabile per mezzo di un suffisso.

A seguito della Riforma Gelmini, gli istituti tecnici italiani si dividono in due grandi branche che a loro volta sono suddivisi in diverse specializzazioni (o indirizzi):

  • Istituto tecnico economico, questo istituto copre materie inerenti al settore economico e amministrativo, offrendo poi una specializzazione specifica nel triennio finale nell'ambito economico amministrativo oppure turistico.
  • Istituto tecnico tecnologico, questo istituto copre il settore industriale suddividendosi in diverse specializzazioni, tra le quali: meccanica, elettronica, elettrotecnica, informatica, chimica e fisica, biotecnologie, agroindustria, nautica, agraria e geometria.

A differenza dei licei, che hanno un insegnamento quasi esclusivamente teorico, gli istituti tecnici forniscono un'ampia preparazione teorica polivalente (lingua italiana, storia, matematica) coniugandola con le applicazioni pratiche della teoria, a seconda dell'indirizzo di studio.

Ogni istituto tecnico è della durata quinquennale, con un biennio comune e introduttivo e un triennio specializzante in cui si affrontano anche le materie specialistiche specifiche dall'indirizzo scelto, e permette l'accesso a tutti i corsi universitari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]