Istituto svedese di studi classici a Roma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Istituto svedese di studi classici a Roma (in svedese Svenska Institutet i Rom) è una istituzione per la ricerca della Svezia, con sede a Roma, con lo scopo di favorire la ricerca e gli scavi archeologici svedesi in Italia.

L'Istituto è stato fondato nel 1925 dal re Gustavo VI Adolfo di Svezia, allora principe ereditario. Ha condotto scavi archeologici prima della seconda guerra mondiale nel Foro Romano. Nel secondo dopoguerra altri scavi archeologici sono stati condotti nei siti etruschi di Acquarossa (1966-1978) e di San Giovenale (1956-1965), a Luni sul Mignone (1960-1963) e a Selvasecca (1965-1971).

Direttori[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Coordinate: 41°55′00.64″N 12°28′42.95″E / 41.916845°N 12.478597°E41.916845; 12.478597