Ispettore generale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Ispettore generale (disambigua).

Il titolo di ispettore generale è attribuito ad alti funzionari con compiti di vigilanza o direzione. L'ufficio al quale sono preposti è detto ispettorato generale.

Pubblica amministrazione italiana[modifica | modifica wikitesto]

In passato, in Italia, l'ispettore generale era il più alto grado dei funzionari ministeriali dopo il direttore generale; poteva avere compiti di vigilanza o incarichi speciali, essere vicario di un direttore generale o dirigere un ufficio di particolare importanza (ispettorato generale). Nei Vigili del Fuoco l'Ispettore generale capo era posto a capo del corpo e dipendeva dal competente direttore generale del Ministero dell'Interno, con un ruolo analogo all'attuale Capo del Corpo, che dipende dal Capo Dipartimento.

Uffici denominati ispettorati generali esistono tuttora nei ministeri italiani, come ad esempio nel Ministero della Giustizia o al vertice del Corpo Forestale dello Stato.

Pubblica amministrazione francese[modifica | modifica wikitesto]

In Francia l'ispettore generale (inspecteur général) è un alto funzionario della pubblica amministrazione statale preposto ad un'inspection générale istituita nell'ambito di un ministero, alle dirette dipendenze del ministro, con compiti di vigilanza e studio (in certi dicasteri invece di ispettore generale è detto chef de service o, nella pubblica istruzione, doyen, 'decano'). Particolarmente prestigiosa è l'Inspection générale des Finances (IGF), destinazione preferita dei migliori classificati al termine degli studi presso l'École nationale d'administration, dalla quale provengono molti alti dirigenti pubblici e privati, fatto questo che è stato oggetto di critiche.

Forze armate e di polizia[modifica | modifica wikitesto]

In Germania l'Ispettore Generale delle Forze Armate Federali (Generalinspekteur der Bundeswehr) è il più alto ufficiale delle forze armate, a capo dello Stato Maggiore Generale (Führungsstab der Streitkräfte) con un ruolo analogo al Capo di Stato Maggiore della Difesa italiano. Da lui dipendono l'Ispettore dell'Esercito, dell'Aeronautica militare, della Marina militare, del Servizio sanitario e del Supporto interforze (Inspekteur für Heer, für Luftwaffe, für Marine, für Sanitätsdienst e für Streitkräftebasis).

Un Ispettore Generale delle Forze Armate (Generalny Inspektor Sił Zbrojnych), con compiti analoghi, è esistito in Polonia dal 1926 al 1980.

Il titolo di ispettore generale è inoltre attribuito ai capi di alcune forze di polizia, tra cui il Corpo della Gendarmeria dello Stato della Città del Vaticano, la Bundespolizei tedesca e le forze di polizia di Romania, India e vari ex possedimenti britannici.