Isosafrolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.
Isosafrolo
Struttura dell'isosafrolo
Nome IUPAC
6-prop-1-enil-benzo[1,3]diossolo
Nomi alternativi
isosafrolo
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C10H10O2
Massa molecolare (u) 162,19
Numero CAS [120-58-1]
Numero EINECS 204-410-2
PubChem 637796
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1,1182 (cis)
1,1206 (trans)
Solubilità in acqua 144 mg/L
Temperatura di fusione −21,5 °C (252 K) cis
281,7 (8,2 °C) trans
Temperatura di ebollizione 77 °C (350,5 K) cis
526,5 (253 °C) trans
Tensione di vapore (Pa) a 273,5 K 3,333
Proprietà tossicologiche
LD50 (mg/kg) 1340

L'isosafrolo è un composto aromatico isomero del safrolo.

La sostanza ha un odore simile all'anice e alla liquorizia.

Le proprietà fisiche dipendono fortemente dalla natura del doppio legame, difatti le temperature delle transizioni di stato del composto cis differiscono significativamente da quelle dell'isomero trans.

Il composto è un intermedio nella sintesi chimica dell'ecstasy.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia