Isoodon auratus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bandicoot dorato[1]
Immagine di Isoodon auratus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Infraclasse Metatheria
Superordine Australidelphia
Ordine Peramelemorphia
Famiglia Peramelidae
Sottofamiglia Peramelinae
Genere Isoodon
Specie I. auratus
Nomenclatura binomiale
Isoodon auratus
(Ramsay, 1887)
Sottospecie
  • I. a. auratus
  • I. a. arnhemensis
  • I. a. barrowensis

Il bandicoot dorato (Isoodon auratus Ramsay, 1887) è un bandicoot dal naso corto diffuso in Australia settentrionale. Di gran lunga membro più piccolo del suo genere, è grande poco più della metà dei suoi stretti parenti, il bandicoot bruno settentrionale (I. macrourus) e il bandicoot bruno meridionale (I. obesulus)[3].

Attualmente il bandicoot dorato è una specie minacciata. Un tempo diffuso in gran parte dell'Australia nord-occidentale e perfino in una piccola area al confine tra Nuovo Galles del Sud e Australia Meridionale, è ora ristretto alla regione del Kimberley, alle isole di Augustus, Barrow e Middle, al largo dell'Australia Occidentale (I. auratus barrowensis), e all'Isola di Marchinbar, nel Territorio del Nord. Oltre che per le dimensioni inferiori, si differenzia dai bandicoot bruni anche per la colorazione dorata[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Isoodon auratus in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Lamoreux, J. & Hilton-Taylor, C. (Global Mammal Assessment Team) 2008, Isoodon auratus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  3. ^ a b Peter Menkhorst, A Field Guide to the Mammals of Australia, Oxford University Press, 2001, p. 76.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi