Isole del Pacifico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I leader delle Isole del Pacifico, tutti membri del Forum delle isole del Pacifico, in una riunione a Samoa con l'ex segretario di Stato statunitense Condoleezza Rice (al centro), 26 luglio 2008

Le Isole del Pacifico comprendono da 20.000 a 30.000 isole nell'oceano Pacifico. Quelle situate a sud del Tropico del Cancro sono tradizionalmente raggruppate in tre divisioni: Melanesia, Micronesia e Polinesia.

Oceania[modifica | modifica wikitesto]

Le Isole del Pacifico talvolta sono chiamate collettivamente anche Oceania[1] (sebbene si definisca l'Oceania come comprendente anche l'Australasia e l'Arcipelago Malese).

Le isole della regione sono classificate in due gruppi, isole alte e isole basse. I vulcani formano le isole alte, che generalmente possono sostenere più persone e hanno un suolo più fertile. Le isole basse sono scogliere o atolli, e sono relativamente piccole e infertili. La Melanesia, la più popolosa delle tre regioni, contiene principalmente isole alte, mentre la maggior parte della Micronesia e della Polinesia sono piccole isole. In aggiunta, ci sono molte altre isole localizzate dentro i confini dell'Oceano Pacifico che non sono considerate parte dell'Oceania. Tali isole includono le Isole Galápagos dell'Ecuador; le Isole Aleutine in Alaska, Stati Uniti; le isole russe di Sakhalin e le Isole Kurili; Taiwan e altre isole della Repubblica di Cina; le Filippine; le isole nel Mar Cinese Meridionale, che comprendono le disputate Isole del Mar Cinese Meridionale; la maggior parte delle isole dell'Indonesia; e la nazione isola del Giappone, che include le Isole Ryukyu e l'arcipelago giapponese.

  • Nauru (insieme all'isola di Banaba di Kiribati) potrebbe essere calcolata come una specie di eccezione. Gli indigeni nauruani sono sia un mosaico che una mescolanza di gruppi di tutte e tre le categorie - con un'influenza culturale che deriva primariamente dalla Micronesia. Si diceva anche che l'isola fosse un punto estremo dell'"Impero Tu'i Tonga" e potrebbe di conseguenza condividere sottili aspetti culturali e, ovviamente, storici con la Polinesia. Infine, le persone parlano una lingua e hanno un numero di geni che non sono in comune con alcuna delle tre regioni. Delle tre, Nauru è meno simile alla Polinesia e alla Melanesia e, ai fini pratici, è o assegnata alla Micronesia o designata come un'entità separata (quest'ultima essendo la scelta più comune).

Lista di isole[modifica | modifica wikitesto]

Quella che segue è una lista di molte delle maggiori isole del Pacifico, organizzate per arcipelago o unità politica. Per mantenere questa lista di dimensioni contenute, sono dati i collegamenti a liste più complete per i paesi con grandi numeri di isole piccole o disabitate.

Nota: molte lingue polinesiane hanno una pausa glottidale, che nella maggior parte di esse, tuttavia, viene scritta raramente. Se non si può trovare un nome con un < ʻ >, provate a riscriverlo senza. Vedi ‘okina per maggiori informazioni.

  • Niue (Isola Selvaggia)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Collins Atlas of the World, p. 83

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • William Collins Sons & Co Ltd, Collins Atlas of the World, riveduta 1995, Londra, HarperCollins, 1983, ISBN 0-00-448227-1.
Oceania Portale Oceania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Oceania