Isole Snares

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isole Snares
Snares Islands
Tini Heke
Snares Loom.jpg
Geografia fisica
Localizzazione Oceano Pacifico
Coordinate 48°01′S 166°32′E / 48.016667°S 166.533333°E-48.016667; 166.533333Coordinate: 48°01′S 166°32′E / 48.016667°S 166.533333°E-48.016667; 166.533333
Superficie 3,5 km²
Numero isole 3
Geografia politica
Stato Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Fuso orario UTC+12
Cartografia
NZStewardIslandAreaMap.png
Mappa di localizzazione: Nuova Zelanda
Isole Snares

[senza fonte]

voci di isole della Nuova Zelanda presenti su Wikipedia
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Isole sub-antartiche della Nuova Zelanda
(EN) New Zealand Sub-Antarctic Islands
Snares N Promonotory.jpg
Tipo Naturali
Criterio (ix) (x)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 1998
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda
NZOffshoreIslandsMap.png

Le Isole Snares (conosciute anche col nome maori Tini Heke) sono un piccolo arcipelago che si trova circa 200 chilometri a sud dell'Isola del Sud, in Nuova Zelanda. Esse consistono dell'isola principale (North East Island) e delle più piccole Broughton Island e Western Chain, estendendosi su di un'area totale di circa 3,5 chilometri quadrati.

Le isole vennero cartografate per la prima volta nel 1791 da George Vancouver, che le battezzò The Snares perché considerava un azzardo tentare di avvicinarsi alla costa (la parola "snare" in inglese significa "trappola"). I Maori conoscevano già le isole e il loro nome per la maggiore era Te Taniwha ("il mostro marino").

Al contrario di altre isole sub-antartiche, che vennero depredate nel corso del XIX secolo da pescatori e cacciatori di balene, le Isole Snares rimangono una delle poche zone ancora incontaminate della Nuova Zelanda. Anche per questa ragione, insieme alle Isole Auckland, Bounty, Campbell e Antipodi, le Isole Snares sono state inserite nel 1998 nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, col nome unitario di Isole sub-antartiche della Nuova Zelanda.

Sulle isole si trovano molte specie animali, alcune endemiche, come il pinguino delle Snares e il beccaccino della Nuova Zelanda, oltre a numerosi invertebrati, anch'essi endemici. North East Island possiede una sua vegetazione ed è la principale area riproduttiva del mondo per la berta grigia, con oltre 3 milioni di individui presenti durante la stagione riproduttiva, fra novembre e aprile.

10 chilometri a sud dell'arcipelago si trova un pericoloso gruppo di scogli, detto Seal Reef. Sulle isole crescono copiose comunità di megaerbe.

Le isole godono di uno status di alta protezione ambientale e l'attracco è proibito se non si è in possesso di un permesso per compiere ricerche scientifiche.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

patrimoni dell'umanità Portale Patrimoni dell'umanità: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di patrimoni dell'umanità