Isole Semidi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isole Semidi
Semidi Islands
Geografia fisica
Localizzazione Oceano Pacifico
Coordinate 56°03′43″N 156°41′54″W / 56.061944°N 156.698333°W56.061944; -156.698333Coordinate: 56°03′43″N 156°41′54″W / 56.061944°N 156.698333°W56.061944; -156.698333
Arcipelago Kodiak
Superficie 30,17 km²
Altitudine massima 52 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Alaska Alaska
Borough di Kodiak Island
Demografia
Abitanti disabitate
Cartografia
Kodiakislandmap.png
Mappa di localizzazione: Alaska
Isole Semidi

[1]

voci di isole degli Stati Uniti d'America presenti su Wikipedia

Le isole Semidi sono un gruppo di 9 isole[2], più altri scogli di minore importanza, nella parte più occidentale dell'arcipelago Kodiak, in Alaska (USA). Amministrativamente appartengono al Borough di Kodiak Island.

Si trovano a sud-ovest dell'isola Kodiak, a circa metà strada tra la penisola di Alaska e l'isola Chirikof. Le più grandi del gruppo sono Aghiyuk e Chowiet; la superficie totale di tutte è di 30,17 km² e sono disabitate. Fanno parte dell'unità della penisola di Alaska del Alaska Maritime National Wildlife.

Elenco delle isole Semidi[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Scoperte nel 1741 da Vitus Bering e denominate Tumannoi ("nebbiose", dal russo туман, nebbia); il nome odierno deriva da ostrova Semidy o Yevdokevskiye, pubblicato dal tenente Saryčev nel 1826. Altre varianti del loro nome sono state: Foggy Islans, Eudocia, Eudokievskie, Simedan, Zumik[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ U.S. Census Bureau
  2. ^ S.A.Hatch and M.A.Hatch Populations and habitat use of marine birds in the Semidi Islands
  3. ^ GNIS Feature Detail Report for: Semidi Islands

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Carta nautica dell'area [1]