Isola di Moreton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isola di Moroton

L'Isola di Moreton è una grande isola sabbiosa di 186 chilometri quadrati sull'area esterna della Baia di Moreton, sulla costa sud-est del Queensland in Australia. Si trova a 58 km dalla città di Brisbane.

L'isola è per il 95% Parco Nazionale è una destinazione rinomata per i campeggi, la pesca e il whale watching (osservazione delle balene). Insieme all'Isola di Fraser forma la più grande struttura sabbiosa al mondo.

Il nome fu dato all'isola da Matthew Flinders. Sull'isola sono stati costruiti almeno 5 fari. Un piccolo numero di residenti vive in 4 insediamenti. Si arriva all'isola per mezzo di chiatte o servizi di traghetto.

È una delle aree più umide della città di Brisbane con ampie precipitazioni rispetto al resto del sud est del Queensland. Capo Moreton riceve una media annuale di 1.567 millimetri di pioggia.

In origine era la terra del popolo Morrgunpin.

L'11 marzo 2009 la nave cargo MV Pacificic Adventurer perse il suo carico di petrolio a nord dell'isola, a causa del maltempo causato dal ciclone tropicale Hamish. La nave perse 31 container di nitrato di ammonio e 230 tonnellate di petrolio ed è stato portato dalla corrente verso l'isola, colpendo tra cui la baia della Luna di miele (Honeymoon Bay) come l'isola di Bribie e le spiagge della costa Sunshine.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]