Isola di Bute

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox isola}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Bute è un'isola nella baia di Firth of Clyde nel sud-ovest della Scozia; è situata a nord dell'isola di Arran. In passato era parte della contea di Buteshire; oggi è parte dell'Unitary Authority di Argyll and Bute. L'isola ha 7.200 abitanti (2001), la città principale è Rothesay.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha una lunghezza di circa 24 km e larghezza di 8 km, e può essere divisa topograficamente in nord e sud. La parte settentrionale è relativamente collinare (punto più elevato Windy Hill, 273 m) e ricca di foreste. Quella meridionale è pianeggiante e intensivamente coltivata; qui vi sono molti laghi, dei quali i più grandi sono Loch Fad, Loc Ascog e Loch Quien.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È dall'era preistorica che l'isola di Bute è abitata; una collana in ambra nera, ritrovata in una tomba preistorica, è stata datata 2000 a.C. I gaelici arrivarono a Butte durante il regno Daruriada, quando era abitata da popolazioni celtiche. Poi ci fu il periodo dei Vichinghi, e l'isola era chiamata Rothesay. Dopo il periodo vichingo l'isola diventò proprietà della monarchia scozzese. Negli anni quaranta e cinquanta è stata una base grande della marina; durante la II guerra mondiale ha ospitato un campo per ufficiali e sottufficiali delle forze armate polacche.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Agricoltura e turismo sono le principali attività economiche con la pesca e la selvicoltura

Attrattive turistiche[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di geografia