Isola di Žochov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Isola di Žochov
Остров Жохова
Geografia fisica
Localizzazione Mare della Siberia orientale (Oceano Artico)
Coordinate 75°43′44″N 152°24′23″E / 75.728889°N 152.406389°E75.728889; 152.406389Coordinate: 75°43′44″N 152°24′23″E / 75.728889°N 152.406389°E75.728889; 152.406389
Arcipelago Isole De Long (Isole della Nuova Siberia)
Superficie 58 km²
Altitudine massima monte Konusnaja 123 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Russia Russia
Distretto federale Distretto Federale dell'Estremo Oriente
Repubblica autonoma Sacha-Jacuzia Sacha-Jacuzia
Ulus Bulunskij
Demografia
Abitanti disabitata
Cartografia
Delong.PNG
Mappa di localizzazione: Distretto Federale dell'Estremo Oriente
Isola di Žochov

[senza fonte]

voci di isole della Russia presenti su Wikipedia

L'isola di Žochov (in russo Остров Жохова, ostrov Žochova) è una delle isole De Long che fanno parte dell'arcipelago delle isole della Nuova Siberia. Amministrativamente fa parte del Bulunskij ulus del territorio della Repubblica autonoma russa della Sacha-Jacuzia, nel distretto Federale dell'Estremo Oriente, (Siberia orientale).

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

L'isola di Žochov si trova nel mare della Siberia Orientale. Il mare che la circonda è coperto da ghiacci anche d'estate, l'isola è disabitata. Ha una superficie di 58 km² e un'altitudine massima di 123 m[1] (monte Konusnaja). L'isola si trova 128 km a nord-est di Novaja Sibir'.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Da ritrovamenti di utensili di pietra, osso, corno e avorio, e aste di frecce in legno, l'isola risulta essere stata abitata nel Mesolitico[2].

Žochov è stata scoperta e mappata il 27 agosto 1914, durante la spedizione idrografica della Marina imperiale russa nell'Oceano Artico guidata da Boris Andreevič Vil'kickij a bordo delle navi Tajmyr e Vajgač. In particolare fu Pëtr Alekseevič Novopašennyj, a bordo della Vajgač, che avvistò l'isola. Rimasta in un primo tempo senza nome, venne successivamente chiamata Novopašennyj[3] e poi, nel 1919, quando Novopašennyj venne accusato di tradimento, l'isola venne ribattezzata in onore di Aleksej Nikolaevič Žohov, membro della spedizione[4][5].

Le navi Tajmyr e Vajgač, 1913

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Жохова остров
  2. ^ Pitul'ko, V. V. (1993). "An Early Holocene Site in the Siberian High Arctic". Arctic Anthropology 30 (1): 13–21[1]
  3. ^ Scott Polar Research Institute, University of Cambridge, OSTROVA DE-LONGA ('De Long Islands')
  4. ^ (Riportato nel libro "Il viaggio nel Mar Glaciale Artico" di Leonid Mihajlovič Starokadomskij, medico di bordo del Tajmyr) Леонид Михайлович Старокадомский Экспедиция Северного Ледовитого океана, 1910-1915. — Москва: Изд-во Главсевморпути, 1946.
  5. ^ William Barr, A Tsarist Attempt at Opening the Northern Sea Route: The Arctic Ocean Hydrographic Expedition, 1910-1915 [2] pag. 61

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]