Ismaël Ferroukhi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ismaël Ferroukhi (Kenitra, 26 giugno 1962) è un regista marocchino naturalizzato francese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ismaël Ferroukhiha esordito alla regia nel 1993 con il cortometraggio L'Exposé, per il quale ha vinto il Premio Kodak al Festival di Cannes. Successivamente, nel 1994, ha scritto, in collaborazione con Cédric Kahn, il film Trop de Bonheur.

Nel 2004 ha diretto il lungometraggio Le grand voyage, prodotto da Humbert Balsan and Ognon Pictures che ha partecipata alla 61ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia nella Settimana Internazionale della Critica. La pellicola ha ottenuto una nomination ai premi BAFTA nella categoria miglio film in lingua non inglese.

Nel 2011 ha diretto il film Les hommes libres ambientato a Parigi durante la seconda guerra mondiale che racconta la storia di un giovane algerino che partecipa attivamente alla resistenza anti-nazista.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatore[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 7594492