Isamot Kol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isamot Kol
Universo Universo DC
Nome orig. Isamot Kol
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore DC Comics
1ª app. novembre 2005
1ª app. in Green Lantern Corps: Recharge n. 1
Sesso Maschio
Luogo di nascita Thanagar

Isamot Kol è un personaggio dei fumetti DC Comics, creato dagli scrittori Geoff Johns e Dave Gibbons, e dall'artista Patrick Gleason. È un supereroe extraterrestre del pianeta Thanagar, ed un membro della forza di polizia intergalattica nota come il Corpo delle Lanterne Verdi. Comparve per la prima volta in Green Lantern Corps: Recharge n. 1 (novembre 2005). Fu chiamato Isamot in onore all'editore Peter Tomasi, di cui "Isamot" è il cognome scritto al contrario.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Kol è un Lizarkon (una lucertola umanoide appartenente ad una delle diverse specie che abitano Thanagar) ed un soldato veterano della guerra tra Rann e Thanagar. Membro dell'Armata Imperiale Thanagariana, Kol stava per essere giustiziato per aver ucciso il proprio comandante poiché quest'ultimo voleva arrendersi ad uno squadrone di Ranniani. Kol spiegò ad un compagno prigioniero che odiava i codardi, e che dopo aver ucciso il suo superiore, lui ed il resto della sua squadra sconfissero i ranniani, e che i suoi compagni soldati tentarono di rapportare la morte del comandante come un incidente, e che lui, che personalmente aveva fatto della verità il suo principio guida, rifiutò di mentire.

Nel momento esatto in cui stava per essere decapitato, però, fu salvato da un anello del potere, la potente arma offerta ad ogni Lanterna Verde. Il Corpo era in procinto di reclutare 7200 nuovi membri nello sforzo di ricostituire i ranghi dopo la distruzione avvenuta per mano del criminale noto come Parallax. Gli anelli permettevano ai loro portatori di evocare, virtualmente, ogni oggetto o forma di energia limitata solo dall'immaginazione e dalla forza di volontà del portatore, e così l'anello, che ha al suo interno un computer senziente, liberarò Kol, e gli permise di fuggire dai suoi catturatori. Il suo compagno prigioniero gli chiese di portarlo consè, ma Kol si rifiutò, affermando che questi si era meritato il suo destino.

Kol fu portato sul pianeta Oa, casa dei Guardiani dell'Universo che amministrano e controllano il Corpo, per l'addestramento delle Lanterne Verdi.

Gilda dei Ragni[modifica | modifica wikitesto]

A Kol fu dato un distintivo temporaneo e fu affiancato al suo nuovo partner, la nuova recluta Vath Sarn, un Ranniano anche lui reduce di guerra. In contrasto con la disciplina e l'adattabilità di Sarn, Kol vedeva ancora Sarn come un nemico della guerra, ed istigò un conflitto con lui fin dalla prima missione a cui furono assegnati. Questa missione prevedeva che i due deviassero ogni nave dall'avvicinarsi alla Stella 38, che, come altre stelle prima di lei, cominciò a mostrare segni di instabilità. Kol si adattò con estrema difficoltà anche ai protocolli del Corpo, discutendo i suoi ordini, e anche minacciando una nave-ospedale Okaarana che gli sparò contro dopo aver rifiutato di cambiare rotta. La stella, infine, divenne una supernova, e le due reclute tentarono valorosamente di tirare via la nave dal conseguente buco nero, ma,invece, vi furono risucchiati. Tutto ciò fu opera della Gilda dei Ragni, che operava dal sistema Vega, un sistema proibito alla giurisdizione delle Lanterne Verdi.

Furono poi trovati dall'istruttore delle Lanterne Verdi Kilowog, che ruppe le regole delle Lanterne per trovarli. Isamot e Sarn, costretti ad andare avanti da soli a causa dell'incapacità di Kilowog di entrare nei tunnel che stavano utilizzando, scoprirono i piani della Gilda per invadere Oa.

La Gilda dei Ragni li individuò e li attaccò. I tre furono raggiunti da Guy Gardner e Kyle Rayner, che avevano infranto le regole per trovare e soccorrere la recluta Lanterna Verde Soranik Natu. Sorsanik Natu non voleva essere una Lanterna Verde a causa della connessione della sua razza con Sinestro, che i Korugariani vedevano come un dittatore, e la sua voglia di uscire dal Corpo la faceva apparire come una traditrice agli occhi di Isamot. Nonostante questo ed altri conflitti, le sei Lanterne riuscirono con successo a tornare su Oa. Aiutarono, infine, a respingere l'invasione delle forze della Gilda dei Ragni.

Problemi Thanagariani[modifica | modifica wikitesto]

Isamot decise di limitare il suo tempo di servizio come Lanterna Verde, a causa della sua urgenza di accoppiarsi, che maturò come membro della sua specie. Annunciò che voleva servire su Thanagar per un po', vivendo con la sua compagna Qaylyra, un'altra saura.

Sfortunatamente, le forze della cittadella, presunti alleati di rann, attaccarono Thanagar proprio mentre la compagna di Isamot entrava nel periodo del processo riproduttivo. A quel punto, Isamot doveva scegliere tra il suo partner o la sola possibilità di una famiglia. Scelse il suo partner, ma nel momento in cui tornò Qaylyra aveva scelto un altro compagno con cui accoppiarsi. Con la fine delle sue urgenze di accoppiamento, Isamot ritornò al servizio a tempo pieno.

Isamot combatté insieme a Sarn durante la guerra contro i Sinestro Corps. Successivamente, fu costretto a tornare su Oa per prendere parte in un'incursione con possibile rottura di trattao nelle profondità dello spazio Okarrano, insieme ad altre Lanterne Verdi. L'atto stesso di essere portato su Oa lo portò a distruggere gli ufficiali di polizia volanti di Thanagar, che derisero e insultarono il concetto stesso di "esca" Lanterna Verde.

Isamot fu parte della forza di Lanterne Verdi inviate su una Terra devastata dal tempo.

La notte più profonda[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi La notte più profonda.

Uno sciame di anelli neri del potere discesero su Oa, tramutando tutti gli onorati defunti nella cripta delle Lanterne Verdi in Lanterne Nere, che prontamente attaccarono le Lanterne vive. Quando Isamot e Varn si ritrovarono sopraffatti dalla folla di morti, furono salvati da un membro della Tribù Indigo.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Isamot Kol è una delle Lanterne Verdi che combattono Sinestro in Green Lantern: First Flight.

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics