Isaac de Moucheron

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vista del fiume Tevere a Roma, presso Ripa Grande

Isaac de Moucheron, detto il giovane (Amsterdam, 23 novembre 1667 o 1670Amsterdam, 1744), è stato un pittore, incisore e architetto olandese del secolo d'oro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del pittore Frederik de Moucheron, fu da questi istruito nell'arte della pittura[1]. Nonostante avesse solo sedici anni alla morte del padre, era già sufficientemente qualificato da essere in grado di continuarne la professione[1].

Nel 1694-1695 visitò Roma, dove rimase per almeno due anni[2] eseguendo schizzi della campagna intorno alla città, in particolare nella zona di Tivoli. L'utilizzo di questa metodologia di studio gli permise di acquisire una pratica tale da disegnare i suoi soggetti con facilità, prontezza e velocità. Inoltre, tenendo sempre come riferimento la natura, fu in grado di riprodurre al meglio la realtà e di colorare in modo estremamente naturale ed armonioso[1]. Durante la sua permanenza a Roma si affiliò alla Schildersbent con lo pseudonimo di Ordonantie[2].

Al suo ritorno ad Amsterdam, aveva collezionato una numerosa serie di modelli a partire dai quali poté eseguire opere di decorazione di grandi sale ed appartamenti in palazzi nobiliari rappresentanti paesaggi[1], il cui soggetto era principalmente Roma e i suoi dintorni sull'esempio di Gaspar van Wittel[2]. Queste vedute erano arricchite da figure ed animali spesso inseriti da altri artisti, come Jacob de Wit e Nicolaes Verkolje[1].

Eseguì copie delle opere di Nicolas Poussin e, dopo il suo ritorno ad Amsterdam nel 1696, incisioni da Gaspard Dughet. Nelle sue opere è riconoscibile l'influenza di questi maestri francesi[2].

Era anche particolarmente esperto in architettura e prospettiva[1].

Secondo Rose, superò il padre sia in stile che gusto e capacità di esecuzione[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Veduta del fiume Tevere, 1696 circa, Museo Nazionale, Varsavia[2]
  • Paesaggi italiani con figure ed edifici classici, sei dipinti, olio su tela, 263 x 140,3 cm, firmato[3]
  • Veduta del fiume Tevere con Castel Sant'Angelo e più lontano San Pietro, olio su tela, 40,7 x 55,9 cm, firmato[4]
  • Paesaggio italiano con pastori a riposo e sullo sfondo una città sulla collina, olio su pannello, 43,2 x 55,2 cm, firmato[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g A new general biographical dictionary
  2. ^ a b c d e The Grove Dictionary of Art
  3. ^ paesaggi italiani - Artnet
  4. ^ Veduta del fiume Tevere - Artnet
  5. ^ Paesaggio italiano con pastori - Artnet

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hugh James Rose,Henry John Rose,Thomas Wright, A new general biographical dictionary, vol.X, Richard Clay, Londra, 1848, pag.245

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]