Iron Man (serie animata 1994)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Iron Man (serie televisiva 1994))
Iron Man
serie TV cartone
Titolo orig. Iron Man
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Autori
Regia
Soggetto Larry Lieber
Sceneggiatura
Studio Marvel Studios
Musiche William Anderson
Rete Syndicated
1ª TV 24 settembre 1994
Episodi 26 (completa)
Durata ep. 30 min
Reti it. Rai 2, Fox Kids, Italia 1
Episodi it. 26 (completa)
Durata ep. it. 22'

Iron Man è una serie televisiva a cartoni animati basata sull'omonimo personaggio della casa editrice Marvel; è stata prodotta nel 1994 dai Marvel Studios, dalla TMS Entertainment e dalla New World Television; si compone di due stagioni per un totale di 26 episodi. Le due stagioni della serie, prodotte in due tempi, si differenziano notevolmente.

Stagione 1[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima stagione le origini del personaggio sono state leggermente modificate: Tony non ha frammenti di mina nel cuore, ma nella schiena, che gli provocano dolori lancinanti, ma senza paralizzarlo; viene rapito assieme a Yinsen dal Mandarino, e non da Wong Chu. Solitamente indossa un'armatura che a riposo, è avvolta su sé stessa ed ha la forma di una valigetta; quando ne ha bisogno, può fare affidamento sulla sua immensa sala delle armature, piena di ogni variante al progetto.

Stagione 2[modifica | modifica wikitesto]

Nella seconda stagione questo scenario viene però modificato: appare la piastra alimentata che supporta il cuore di Tony, si ridimensiona la sala delle armature; questo perché l'armatura che indossa ora Tony si trasforma in un istante nel modello che gli occorre al momento, senza bisogno di essere sostituita. Questo stile narrativo e stilistico viene poi ripreso nella seria animata dedicata a L'incredibile Hulk

Personaggi Principali[modifica | modifica wikitesto]

Buoni

  • Iron Man / Tony Stark - Multimiliardario inventore di armamenti tecnologici, presidente della Stark Enterprises, è sempre teso fra la possibilità di fare guadagni e la necessità di non apportare danno alla nazione degli Stati Uniti d'America, per salvaguardare la quale non esita a danneggiare la sua compagnia, dalle alterne fortune. Ha due collaboratrici/spasimanti di cui non può fare a meno: Julia Carpenter e Scarlet Witch (notare che nei fumetti Tony Stark non ha mai avuto relazioni con queste eroine). È molto geloso della tecnologia ideata e delle sue armature, che in molti cercano di rubargli. Ha frequenti rapporti con lo S.H.I.E.L.D.. Voce originale: Robert Hays, voce italiana: Paolo Scalondro (prima serie) e Massimo Corvo (seconda serie)
  • Donna Ragno / Julia Carpenter - Vicepresidente del settore ricerche dalla Stark Enterprises, amica e amorosa di Tony, ha avuto una figlia da un precedente matrimonio, l'adoloscente Rachel. Voce originale: Casey DeFranco (prima serie) e Jennifer Hale (seconda serie), voce italiana: Monica Gravina (prima serie) e Roberta Pellini (seconda serie).
  • War Machine / Jim Rupert Rhodes - Vicepresidente della Stark Enterprises e amico di Tony. Quando entra in azione indossa l'armatura: War Machine, verso la quale non ha un rapporto di completa fiducia, preferendole talvolta mezzi più tradizionali come elicotteri, aerei, armi manuali. Voce originale: James Avery (prima serie) e Dorian Harewood (seconda serie), voce italiana: Pasquale Anselmo (prima e seconda serie).
  • Occhio di falco / Clint Barton - Irrequieto eroe al servizio di Tony Stark, con il quale ha sovente contrasti. È armato d'un arco, di numerose frecce di vario tipo nonché d'una mira infallibile. Nella serie a fumetti di Force Works non fu mai membro della squadra, in quanto in quel periodo Clint serbava rancore verso Stark, tacciandolo di vigliaccheria per la morte della compagna Mimo. Fu forse inserito per sostituire U.S.Agent, ritenuto troppo scurrile e violento per la serie a cartoni. Voce originale: John Reilly, voce italiana: Andrea Ward (seconda serie).
  • Scarlet Witch / Wanda Maximoff - Innamorata di Tony, mette al servizio della squadra le sue grandi doti di strega. Porta i capelli tagliati corti, come nella miniserie a fumetti a lei dedicata agli inizi del 1994 e nell'ultimo albo dei Vendicatori della Costa Ovest. Voce originale: Katherine Moffat (prima serie), voce italiana: Roberta Pellini (prima serie).
  • Century - Misterioso ed eroico alieno dotato di grandi poteri mistici. Le sue origini, che non sono state rivelate nel cartone, ma solo in un albo speciale a fumetti, lo portano ad essere piuttosto ingenuo sui fatti terrestri, mentre i suoi poteri lo mantengono in comunione con l'universo intero. Fisicamente si presenta alto e robusto, capelli lunghi lisci di colore bianco, combatte con una scure mistica. Voce originale: James Warwick e Tom Kane.
  • H.O.M.E.R. - Personificazione olografica, di luce verde, del computer centrale dei laboratori Stark. Homer compare nella seconda serie, discorrendo con Tony in maniera logica ed informale, sebbene limitato nelle sue capacità dialettiche (non comprende ad esempio l'ironia). Homer continua ad assistere Tony anche durante le missioni di Iron Man, rimanendo connesso alla sua armatura. Voce originale: Tom Kane, voce italiana: Maurizio Reti.

Cattivi

  • Mandarino - Il supercattivo che vuole conquistare il mondo, e che intende riuscirvi grazie all'ausilio dei suoi dieci potentissimi anelli magici, rinvenuti casualmente in un sito archeologico. Differentemente che nel fumetto, il Mandarino non sembra apprezzare molto la tecnologia, e si affida a Modok per le invenzioni, e a Justin Hammer per le produzioni dei macchinari più complessi, o per altri compiti particolari per cui sanno rendersi utili le sue aziende. Voce originale: Ed Gilbert (prima serie) e Robert Ito (seconda serie), voce italiana: Franco Zucca (prima e seconda serie).
  • MODOK - Il geniale studente George Tarleton fu preso di mira da un folle scienziato pazzo, che sottoponendolo ad una serie di innesti genetici riuscì ad incrementarne esponenzialmente la sua già notevole intelligenza. Ma in rovescio il corpo di George si atrofizzò orrendamente, tanto che ora, nominatosi "Modok", vive attraverso un supporto esterno levitante, pieno di circuiti e meccanismi. Il suo aspetto cambiò completamente, divenendo piccolo come un bambino dalla testa sproporzionatamnete grande, e dal viso irriconoscibile. È l'inventore dei ritrovati tecnologici del Mandarino.
  • Justin Hammer - Industriale alleato del Mandarino, acerrimo rivale in affari di Tony Stark e della sua compagnia. A differenza che nel fumetto Justin non è un'eminenza grigia della malavita, vivente in isolamento, ma un normale uomo d'affari, che viaggia per promuovere i suoi prodotti, ed ha a che fare con importanti personalità del governo degli Stati Uniti o dell'esercito.
  • "Whirlwind" - Furfante in grado di generare vortici e vento a forte velocità.
  • Dreamknight - Guerriero malefico in armatura, a cavallo di un equino volante, a mo' di un cavaliere medievale.
  • Hypnotia - Donna bionda, molto bella e altrettanto perfida, è innamorata di Tony Stark, ma non esita a combatterlo per soddisfare le sue brame. I suoi poteri consistono nell'ipnosi e nella telepatia; quando ne fa uso, appaiono una serie di cerchi concentrici luminosi, e tutti i presenti vengono mesmerizzati. Non è mai stata introdotta nei fumetti Marvel ed è uno dei pochi personaggi creati unicamente per una serie animata.
  • Blacklash - Il personaggio noto nei fumetti anche come Whiplash è un bruto grande e grosso, che maneggia una frusta elettronica dai gravi effetti.
  • Blizzard - Altro criminale agli ordini del Mandarino, Blizzard ha il potere di generare un freddo molto intenso ogni volta che lo desidera, impiegando spesso questa capacità come arma. Blizzard non toglie mai la maschera, e si ignora se si tratti di Gregor Shapanka, il primo Blizzard fumettistico, oppure Donnie Gill, il personaggio attualmente pubblicato.
  • Grey Gargoyle - Losco e possente figuro interamente grigio; possiede il potere di pietrificare tutto ciò che vuole con il tocco delle mani. Grey Gargoyle, pur potente, è lento e maldestro, tanto che in alcune occasioni si pietrifica da solo.
  • Fin Fang Foom - Drago alieno dagli enormi poteri, paragonabili a quelli degli anelli del Mandarino, con il quale si rapporta fieramente alla pari, collaborando sporadicamente. Fin Fang Foom è l'ultimo della sua razza a rimanere sul suolo terrestre, e soffre terribilmente di solitudine

Lista episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 1

Titolo originale Titolo italiano
01 And the Sea Shall Give Up It's Dead Minaccia sottomarina
02 Rejoice! I Am Ultimo Thy Deliverer Il robot alieno
03 Data In, Chaos Out Sabotaggio satellitare
04 Silence My Companion, Death My Destination Potenza della musica
05 The Grim Reaper Wears a Teflon Coat Prototipo indistruttibile
06 Enemy Within, Enemy Without Una modella coraggiosa
07 Origin of the Mandarin La nascita del Mandarino
08 Defection of Hawkeye Il sospetto
09 Iron Man to the Second Power, Part 1 Il secondo Iron Man (prima parte)
10 Iron Man to the Second Power, Part 2 Il secondo Iron Man (seconda parte)
11 Origin of Iron Man, Part 1 Ricordi d'infanzia (prima parte)
12 Origin of Iron Man, Part 2 Ricordi d'infanzia (seconda parte)
13 The Wedding of Iron Man L'identità segreta

Stagione 2

Titolo originale Titolo italiano
14 The Beast Within La furia del dragone
15 Fire and Rain Di acqua e di fuoco
16 Cell of Iron Stella cadente
17 Not Far from the Tree Il ritorno
18 Beauty Knows No Pain L'occhio di iside
19 Iron Man, on the Inside Viaggio incredibile
20 Distant Boundries Confini lontani
21 The Armor Wars, Part 1 La guerra delle armature (prima parte)
22 The Armor Wars, Part 2 La guerra delle armature (seconda parte)
23 Empowered L'ombra del Mandarino
24 Hulk Buster Hulk buster
25 Hands of the Mandarin, Part 1 Nelle mani del Mandarino (prima parte)
26 Hands of the Mandarin, Part 2 Nelle mani del Mandarino (seconda parte)

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nell'episodio nº2 "Il robot alieno" (Rejoice! I Am Ultimo Thy Deliverer) fa una comparsata il famoso tenore Luciano Pavarotti, intento a presenziare un ricevimento organizzato da Tony Stark.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]