Irene Ducaena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Irene Ducaena (in greco: Ειρήνη Δούκαινα, Eirēnē Doukaina; 1063Costantinopoli, 19 febbraio 1123 o 1133) è stata un'imperatrice bizantina, moglie dell'imperatore bizantino Alessio I Comneno e madre dell'imperatore Giovanni II Comneno e della storica Anna Comnena.

Gioventù[modifica | modifica wikitesto]

Irene nacque nel 1063 tra l'unione di Andronico Ducas e di Maria di Bulgaria, il nonno di Maria, era Ivan Vladislav di Bulgaria, ed Andronico era un nipote dell'imperatore Costantino X Ducas, e cugino di Michele VII Ducas.

Nel 1081, all’età di quindici anni, Irene sposò Alessio I Comneno. Per questo motivo la famiglia dei Ducas, molto influente presso la corte bizantina, sostenne Alessio nel 1081, per usurpare il trono, ed egli riuscì a prendere il trono, e Niceforo III Botaniate abdicò. La madre del Alessio, Anna Dalassena, che era acerrima nemica della famiglia dei Ducas, persuase il suo figlio a divorziare dalla giovane Irene e sposare in seconde nozze Maria d'Alania, che era l'ex moglie sia di Michele VII Ducas che di Niceforo III. Irene infatti era stata esclusa dalla cerimonia di incoronazione, ma la famiglia Ducas riuscì a convincere il Patriarca di Costantinopoli, Cosma I di Costantinopoli, a incoronare pure Irene, e ciò avvenne una settimana dopo l'incoronazione di Alessio I. Anna Dalassena acconsentì alla incoronazione di Irene, ma poi obbligò Cosma a dimettersi dalla carica di Patriarca, e lo sostituì con Eutiachio Garida.

Anna continuò a vivere nel palazzo imperiale e ad immischiarsi negli affari di Alessio fino a che non sopraggiunse la sua morte, nel 1100.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 808346