Iran Air Tours

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Iran Air Tours
Stato Iran Iran
Fondazione 1973 a Teheran
Sede principale Teheran, Iran
Persone chiave Mahdi Sadeghi (Presidente consiglio di amministrazione)
Settore Trasporto aereo
Sito web www.iranairtours.ir
Iran Air Tours
Codice IATA B9
Codice ICAO IRB
Descrizione
Hub Teheran-Mehrabad
Flotta 14 (+9 ordini)
Destinazioni 16
Azienda
Gruppo Iran Air
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia
Tupolev Tu-154M nella livrea della russa Vladivostok Avia in leasing nella Iran Air Tours.
Tupolev Tu-154M nella livrea della russa KrasAir in leasing nella Iran Air Tour.

La Iran Air Tours è la compagnia sussidiaria di Iran Air e il suo hub è l'Aeroporto di Mehrabad, a Teheran, la capitale dell'Iran. Il vettore opera voli domestici di linea, ma anche voli internazionali in Medio Oriente e voli charter, tra cui quelli per l'Europa. La compagnia è nata nel 1973 e ha cominciato ad operare nel 1990.

Destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia opera voli di linea verso le seguenti destinazioni:

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

A dicembre 2009 la flotta di Iran Air Tour è composta dai seguenti velivoli:

Inoltre la compagnia ha ordinato 4 HESA IrAn-140 e 5 Tupolev Tu-204SM, che sono una parte dei 35 ordinati da Iran Air.

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 26 aprile 1992, un Fokker F27 appartenente ad Iran Air Tours e diretto a Teheran si è schiantato vicino a Saveh, uccidendo i 39 occupanti.
  • L'8 febbraio 1993, un Tupolev 154 Iran Air Tours era in partenza per un volo non di linea da Teheran a Khoram Dareh, quando è stato coinvolto in una collisione aerea con un Sukhoi Su-24 della Iran Air Force, che era in fase di atterraggio proprio all'aeroporto di Teheran. Sono morti tutti i 12 membri dell'equipaggio e i 119 passeggeri a bordo.
  • Il 12 febbraio 2002 un Tupolev 154 di Iran Air Tours si è schiantato sulle montagne Sefid Kouh, fuori da Khorramabad. Le condizioni meteo erano avverse, con nebbia, pioggia e perfino neve. L'aereo stava atterrando proprio all'aeroporto di Khorramabad e sono morti tutti i membri dell'equipaggio e i 107 passeggeri a bordo.
  • Il 1º settembre 2006, un Tupolev 154 Iran Air Tours, che stava operando il volo 945 e arrivava da Bandar Abbas ha preso fuoco dopo l'atterraggio a Mashhad, alle ore locali 13.45, uccidendo 28 persone tra gli occupanti.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]