Ippodromo di Maia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ippodromo di Maia
Pferderennplatz Meran
Pferderennplatz Meran
Merano (BZ) - Invito all'Ippodromo.jpg
Informazioni
Ubicazione Via Palade
Merano (BZ)
Italia Italia
Inizio lavori
Inaugurazione ~ 1930
Proprietario Comune di Merano
Uso e beneficiari
Equitazione Merano Maia S.p.a.
Capienza
Posti a sedere
 

L'ippodromo di Maia (ted. Pferderennplatz Meran) è un impianto sportivo di Merano (Provincia autonoma di Bolzano).

Storia[modifica | modifica sorgente]

Già dal 1896 a Merano, ancora nell'era austro-ungarica si praticò l'ippica; il primo ippodromo infatti risale al 1900, dove vennero organizzate corse in piano e ad ostacoli.[1] Nel 1935 nasce il nuovo grande ippodromo a Maia Bassa, sempre per corse in piano e ad ostacoli. Al giorno d'oggi, l'ultima domenica di settembre si svolge la corsa più importante della stagione, il "Gran Premio di Merano - Großer Preis von Meran". Nel 2009 si è disputato il "70º Gran Premio Merano", sponsorizzato tradizionalmente dalla birreria Forst (Großer Preis Meran-Forst).

L'ippodromo di Merano ospita ogni anno corse molto importanti con una stagione di 25 giornate di corse che va da maggio ad ottobre, peccato che per mancati finanziamenti la manutenzione delle strutture sia un po' trascurata. Nonostante questi problemi tecnici, l'ippodromo di Merano è considerato uno dei più belli d'Europa ed è il principale ippodromo per corse ad ostacoli d'Italia. Sulle sue piste si corrono tutte le più importanti corse "di gruppo" che il calendario italiano offre.

Per la sua posizione "mitteleuropea" è ideale punto di incontro/scontro tra la forma ostacolistica italiana e quella dell'Est e dell'Ovest europeo, con particolare riferimento alla Francia, alla Svizzera, alla Repubblica Ceca, Austria, Germania, Polonia, Slovacchia e Slovenia le cui scuderie di corse ad ostacoli vedono in Merano l'ippodromo dove mandare a correre i loro cavalli più prestigiosi. I fotografi ufficiali dell'ippodromo di Maia (Foto Press Arigossi) hanno un archivio di foto che copre oltre 50 anni di corse, sfortunatamente le prime foto scattate da Nicola Cirillo, sono andate perdute in un incendio che distrusse il primo archivio.

Dal 1998 esiste una partnership ufficiale con l'ippodromo di Iffezheim nel Baden-Württemberg.[2]

Nel 2012 si dovrebbero disputare nell'ippodromo delle competizioni con cammelli.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DE) Sito dell'Ippodromo con dati storici
  2. ^ Sito ufficiale del Rennverein di Iffezheim
  3. ^ Notizia ANSA

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]